Il campo largo intanto si assopisce

Lu Bisbà fuori dal riformatorio - Casini su casini nel centrodestra "unito"

San Marco cerca di chiudere il cerchio

  Lu Bisbà è uscito dal riformatorio ma San Marco con fare caritatevole lo ha chiamato a sé dicendo: "figliolo, le porte per te sono aperte, anzi non ci sono proprio porte raggiungimi direttamente nel cielo azzurro". Chissà se risponderà alla chiamata.

  San Marco è apparso agli algheresi e qualcuno gli ha chiesto: "ma lu sindic, si presenta con i fratelli di Giorgia?" Le alte sfere dei fratelli hanno risposto per lui con un: "Chi? Noi abbiamo già Lord Brummel, ci basta e ci avanza." L'Italo algherese all'apparizione del Santo si è detto pronto a benedire tutti senza avere più l'aureola della santità, ora deve tornare a fare il semplice predicatore ma intanto è al fianco di San Marco tutto emozionato.

 Poi Lord Brummel ci ha ricordato di avere santi in paradiso e tra i compaesani e ha comunicato a tutti che "siamo uniti ma così che abbiamo litigato per essere qui" e spedisce moine ai reietti per convincerli ad unirsi nell'abbraccio di San Marco. Un buon inizio per una pacifica convivenza pluriennale.

  Gli algheresi non ci stanno più capendo niente. Sabato a casa del Pifferaio latino Capitan Findus ha messo l'elmetto ormai si sente il nemico numero uno ma è un uomo libero e armato di istanze e mozioni guarda verso l'orizzonte cercando alleanza e protezione anche dei vertici di via delle botteghe oscure mazziniane che lo controllano a vista. 

  Mimmì continua a raccogliere fragole cantando "Eccoci qua a guardare le nuvole su un un tappeto di fragole", ricordando un vecchio pezzo dei Modà che non vanno mai fuori moda come Sa Segada. Chissà se tra un campo largo e l'altro incontrerà anche il Neo Monsignore per ufficializzarne la candidatura.

  Il monsignore storico è in missione speciale negli States: è andato a convincere Joe Biden a lasciare la casa bianca per diventare lu sindic dell'Alguer. Delle fonti accertate dicono che Joe ci stia pensando seriamente, pare che gli piaccia moltissimo la copatza de peix. 

  Intanto Lu Sindic snobbato dai fratelli di Giorgia ha silurato il presidente della Fondazione Alghero che non è più De Logu ma A Logu. Era leggermente risentito, in fondo sono 5 anni che la luce o l'ombra di San Marco aleggia sul suo capo, solo che Lu Sindic dopo avergli dedicato preghiere e fioretti negli anni passati, negli ultimi tempi si è rotto le balle. E si sa che quando ti girano c'è poco da fare. 

  Le elezioni si avvicinano e ad Alghero regna il casino, cosa faranno Point e Mari? finiranno nell'abbraccio di San Marco, nelle fila delle botteghe oscure mazziniane o si faranno le cose da soli magari insieme al Vate riformatore che tutti i giornali vogliono candidato a sindaco e lui smentisce sempre dicendo: "io non so perché mi vogliono candidato, ma non si ricordano che nel 2012 sono riuscito nell'impresa di perdere con l'albergatore rosso?". Ci vuole un po' di coerenza per Dio, anzi per San Marco. 

  Restiamo in attesa, in fondo anche se ad Alghero nulla si muove il tempo fortunatamente passa lo stesso e l'8 giugno non è poi così lontano. 

Attualità

Alghero: Un città allo sbaraglio, tra insoddisfazione e inadeguatezza
  Le recenti indagini demoscopiche su Alghero offrono un quadro desolante e preoccupante della città e della sua amministrazione. Più di sei cittadini su dieci dichiarano di essere soddisfatti della qualità della vita, ma questo dato nasconde una realtà ben più amara.   Un rilevante 23% percepisce un netto peggior...

Intelligenza artificiale in azienda: Urgono norme chiare prima che sia troppo tardi
  A Firenze, durante l'incontro organizzato da Fonarcom, si è discusso un tema cruciale e pericolosamente sottovalutato: l'uso dell'intelligenza artificiale nei rapporti di lavoro. La tecnologia, che solo pochi anni fa sembrava fantascienza, è ormai realtà quotidiana e pone questioni pressanti. Dove sono finite le battaglie contro i poltronifi...

Presenza luminosa misteriosa nel cielo di Ossi: Un enigma senza risposta
  Ossi, 17 maggio 2024 - Mercoledì scorso, intorno alle 22:00, una donna di Ossi ha assistito a un fenomeno inspiegabile mentre si trovava nel proprio cortile. Ha raccontato di aver visto due fonti luminose molto intense nel cielo sopra il rione Litterai, nei pressi di un'area archeologica. Secondo la testimonianza della donna, "Quella di d...

Tragedia in Sardegna: Grano in ginocchio e agricoltori alla rovina
  Mentre il sole cocente dardeggia impietoso sui campi arsi del Basso e Medio Campidano, la Sardegna vive una delle peggiori crisi agricole degli ultimi decenni. I lunghi mesi senza una goccia di pioggia hanno gettato nella disperazione gli agricoltori della regione, già provati da annate difficili e promesse non mantenute. Si fa largo il grid...

La Sardegna sprofonda: la denatalità, il vero dramma dell'isola
  Signore e signori, diamo il benvenuto al nuovo triste primato della Sardegna, campione di denatalità. Un -0.6% non sembrerà un numero da urlo, ma in termini di vita reale, questo significa una diminuzione di 9.267 anime in un anno soltanto, un vero e proprio spopolamento che supera l'allarmante media nazionale. Il 2022 ha visto la nascita di...

Maternità e carriera: Il dilemma che logora le donne
  La difficile scelta tra carriera e maternità è una realtà che molte donne devono affrontare. Questa scelta è spesso complicata da un ambiente lavorativo che non sempre supporta l'equilibrio tra vita professionale e responsabilità familiari. Nonostante l'avanzamento delle politiche di parità di genere, le donne continuano a incontrare ostacol...

Il legame indissolubile: Riflessioni sulla festa della mamma
  Oggi, 12 maggio 2024, celebreremo in Italia e in altre parti del mondo la Festa della Mamma, una ricorrenza dedicata a quelle figure straordinarie che rappresentano il fulcro della nostra esistenza. Questa festa, che ogni secondo sabato di maggio trasforma i semplici giorni in momenti di celebrazione emotiva, affonda le sue radici nell'antic...