Alghero: Carmelo Caria presenta il suo ultimo libro - Appuntamento venerdì all'hotel Margherita

"Vi ho scritto tante lettere d'Amore ma non tutte mi avete risposto"

  L’appuntamento è per venerdì 5 maggio alle 18,30 nella sala dell’Hotel Margherita. Si tratta di una raccolta di poesie legata, come scrive l’autore stesso nella premessa, alla propria maturità poetica “Vi ho scritto tante lettere d’Amore ma non tutte mi avete risposto”. È il titolo dell’ultimo libro di poesie che Carmelo Caria presenterà questo venerdì 5 maggio alle 18,30 nella sala dell’Hotel Margherita, ad Alghero. Si tratta di una raccolta di poesie legata, come scrive l’autore stesso nella premessa, alla propria maturità poetica. Il pubblico destinatario dell’opera è variegato, maschile e femminile, in prevalenza adulto soprattutto per la possibilità di immedesimarsi e di riconoscere i propri sentimenti in quelli cantati dal poeta. Attraverso le sue parole, possiamo sentire la forza del romanticismo, della passione, del desiderio e dell’erotismo, ma anche l’espressione di speranza, rabbia e tristezza. 

  «Ho iniziato a scrivere all’età di 13 anni e sono un autodidatta della poesia – spiega Carmelo Caria – Essendo la mia città, Alghero, l’unica presenza linguistica fuori della Catalogna, amo parlare e scrivere in questa lingua così musicale, per cui si troveranno testi con la versione catalana. Il soggetto preferito delle mie rime è certamente l'amore nei suoi molteplici aspetti». Per Caria, inoltre, si tratta della terza raccolta di poesie: nel 2017 ha pubblicato le prime due, intitolate “Infine sono partito anch’io” e “I fiori del mio giardino”. Tutti i volumi sono disponibili presso i Mondadori store e altre librerie a diffusione nazionale. All’evento di venerdì parteciperà anche il maestro Mauro Uselli che intratterrà i presenti con l’esecuzione di alcuni suoi brani musicali che alterneranno la lettura di alcuni testi poetici.

Photogallery:

Cultura

Arriva il mese di Maggio: il ricordo della liberazione del lager di Mauthausen.
  Nel marzo del 1938, subito dopo l’occupazione e l’annessione dell’Austria al Terzo Reich, il Reichführer delle SS, Heinrich Himmler e Oswald Pohl, capo dell’ufficio amministrativo delle SS, accompagnati da alti ufficiali delle SS, si recarono a Mauthausen e Gusen per ispezionare le cave di pietra in attività in quelle cittadine. In partic...

Su Contadu de Marinella: il brano del Duo Animas che farebbe innamorare De Andrè.
  Dama Poesia e Musa Musica si sono incontrati ancora una volta, sui Lidi della Bellezza, per amarsi e concepire con ragione, un brano ricco di profondità, e carico di emozioni come solo il mare dell’antica terra di Sardegna sa ispirare. Splendide sonorità che richiamano un’eco di flamenco, quelle delle chitarre di Alessandro Melis, si ab...

Presentazione del libro "Tore Burruni Campiò Mundial": Un tributo al campione di Alghero
  Antonio Budruni celebra la leggenda del pugilato Tore Burruni nel suo nuovo libro "Tore Burruni Campiò Mundial", la cui presentazione è prevista per martedì 23 aprile alle 18:30 nella storica Torre di Sulis ad Alghero. Questa location simbolica, dove Burruni iniziò a praticare il pugilato nel dopoguerra, farà da cornice all'evento che coinci...

Castelsardo ospita la XVI edizione della Scuola Estiva di Alta Formazione Filosofica
  Dal 27 al 29 giugno 2024, l'incantevole città di Castelsardo diventerà il cuore pulsante del dibattito filosofico e teologico internazionale grazie alla XVI edizione della Scuola estiva internazionale di alta formazione filosofica di Inschibboleth. Quest'anno, il tema scelto è "Fenomenologia e rivelazione", un argomento che promette di stimo...

Un’autodidatta da Nobel: l’illustre Grazia Deledda
  Il 7 agosto dell’anno 1938, sulle mura della Residenza Comunale della pregiata località balneare e termale di Cervia, in Emilia-Romagna, venne affissa una lapide commemorativa in onore dell’illustre premio Nobel e scrittrice Grazia Deledda; quell’iscrizione, ancora oggi, ricalca le parole ricche d’ammirazione composte dallo scrittore Antonio...

"Electra" di Guido Sari: Una commedia che ridefinisce l'eroina greca
  Quando l'antico incontra il moderno nelle pieghe dell'immaginazione e della complessità psichica, nasce "Electra" di Guido Sari, la commedia che verrà presentata dall'Associació per a la Salvaguarda del Patrimoni Cultural de l’Alguer. Il prossimo appuntamento con il teatro è fissato per venerdì 5 aprile, alle 18:30, nella Sala conferenze del...