Sanità, la deputata Lapia al Ministro: «Vigilate perché i soldi del Pnrr non vadano al Mater Olbia»

  «Ieri il Ministro Speranza durante l'audizione in Commissione Affari Sociali e Sanità della Camera, ha esposto gli aspetti positivi che deriveranno dall'utilizzo dei fondi del Pnrr, in particolare quelli dedicati alla sanità territoriale. - spiega l'onorevole Lapia - Il Ministro ha illustrato come gli effetti del Decreto ministeriale 70, quello che stabilendo parametri come il numero minimo di pazienti, ha portato alla chiusura di tanti piccoli ospedali in Sardegna, verranno mitigati o risolti con il Decreto ministeriale 71. Personalmente da quando mi occupo di sanità ho sempre osteggiato la riforma stabilita dal Dm 70». L'entusiasmo del Ministro Speranza però, molto ottimista sul fatto che con i fondi del Pnrr e le nuove regole del Decreto 71, si ripristinerà la sanità territoriale e si ridurranno le differenze di accesso alle cure tra i pazienti delle diverse regioni, è stato smorzato dall'intervento della Deputata sarda. 

  «C'è un forte depotenziamento anche degli ospedali come Il San Martino di Oristano e il San Francesco di Nuoro, c'è un divario enorme tra le diverse zone della Sardegna – ha spiegato la parlamentare al Ministro – non abbiamo medici nemmeno per garantire i servizi d'urgenza, come si può pensare davvero che in una terra come la mia potranno essere realizzati i progetti di medicina di prossimità?». La Deputata Lapia ha poi espresso seri dubbi sul fatto che senza una vigilanza stretta da parte del Governo, sia possibile fare in modo che le regioni in tema di sanità viaggino tutte alla stessa velocità, e anzi ha ipotizzato che senza un controllo stretto del Ministero il divario tra le regioni si potrebbe acuire maggiormente. Prima di concludere il suo intervento l'esponente del Gruppo Misto a mosso un'accusa pesante al Governo e alla Regione relativa al Mater Olbia. «Ministro le chiedo di vigilare sulla destinazione dei fondi Pnrr: il Governo non permetta che con quei soldi si coprano i debiti di bilancio del Mater Olbia, della cui esistenza hanno la responsabilità Regione Sardegna e Governo. 

  Non una struttura di eccellenza come ci era stato fatto credere – ha denunciato la Lapia- ma una scatola vuota capace solo di accumulare debiti pagati coi soldi dei cittadini». La deputata sarda ha concluso il suo intervento con una proposta per il Ministro della Salute: «Si faccia virtuoso per quanto riguarda l'Oncologia e le cure palliative, perché noi sardi quando dobbiamo curarci dobbiamo varcare il mare, quindi spero nella Scuola di specializzazione delle cure palliative in Sardegna e nell'incentivazione degli screening e della prevenzione, della presa in carico del malato oncologico in Sardegna».

Politica

Crisi sanitaria del Nord Sardegna, Tedde (Forza Italia): "La presidente Todde e l'assessore Bartolazzi ascoltino i suggerimenti dei dirigenti piuttosto che bacchettarli
Crisi sanità della provincia di Sassari, Tedde (Forza Italia): la Presidente Todde e l'Assessore della Sanità Bartolazzi ascoltino i suggerimenti dei dirigenti piuttosto che bacchettarli. Ma attendiamo anche le proposte delle “pasionarie” del Campo largo." Sulla grave crisi che attanaglia la sanità del nord Sardegna interviene il Consigliere nazio...

Forza Italia Alghero: Sulla Tari non cavilli ma richiesta di approfondimento
Alghero, 20.7.24 -Non “cavilli” ma richiesta di poter approfondire i temi nei termini regolamentari. Approssimazione e poca trasparenza non giovano ai cittadini. Così il Gruppo consiliare di Forza Italia risponde all’intervento agnostico in materia di Tari dei discepoli di Grillo. L'approvazione delle tariffe Tari da parte della maggioranza g...

Aumenti TARI del 4% ad Alghero: L'opposizione denuncia lo scivolone politico
  Alghero, 16.7.2024 –Aumenti Tari, si rischia buco di bilancio-. I consiglieri dei Gruppi di opposizione di Forza Italia, Lega, UDC-Patto per Alghero, Fratelli d’Italia e Prima Alghero intervengono sulla delibera con la quale il 15 luglio il Consiglio Comunale ha approvato aumenti TARI del 4%. I Consiglieri del centro destra cittadino evid...

Aumenti TARI ad Alghero: la responsabilità tra amministrazioni passate e presenti
  Il dibattito sulle tariffe TARI ad Alghero continua ad infiammare il panorama politico locale, con accuse reciproche tra le amministrazioni passate e presenti. Attualmente, sotto la guida del sindaco Raimondo Cacciotto, si è assistito a un nuovo aumento delle tariffe, che ha suscitato polemiche sia da parte della maggioranza che dell'opposiz...

Alghero: Tariffe Tari in consiglio - Dichiarazioni del sindaco Cacciotto
  Questa mattina si è svolto il primo Consiglio Comunale dopo quello di insediamento del 6 luglio. Con 14 voti favorevoli e uno contrario, la maggioranza ha approvato le tariffe TARI sulla base del Piano Economico Finanziario votato il 4 giugno dal Consiglio Comunale uscente.     La mancata approvazione dell...

Alghero, tariffe TARI, il Centrodestra: la sinistra di assuma le proprie responsabilità
  Meno di 10 giorni fa ci son stati raccontati lavori che sarebbero avvenuti nel solco del rispetto del ruolo del Consiglio e delle Commissioni. Neanche due settimane dopo il Consiglio Comunale è stato convocato in seduta straordinaria per approvare, entro le scadenze imminenti, le nuove tariffe TARI, che prevedono aumenti nell'ordine del 4%, ...

Alghero: sicurezza stradale e finanziamenti - Due visioni a confronto
  La comunicazione da parte degli uffici della Regione Autonoma della Sardegna è arrivata ieri: il finanziamento per il progetto di assunzione di unità di polizia locale per la stagione estiva è definitivamente salvo. L'assessorato agli enti locali e quello alla programmazione hanno mantenuto gli impegni. Il Consigliere Regionale on. Valdo di ...