Barbarie in salsa di Zuppa: L'assalto alla Gioconda

  Nel tempio della civiltà artistica, il Louvre, si è consumato un atto di barbarie che avrebbe fatto arrossire gli stessi Vandali. Due donne, armate di zuppa e di una presunta coscienza ecologica, hanno oltrepassato la sacralità di una barriera, quella che protegge il sorriso più enigmatico e famoso della storia dell'arte: la Gioconda di Leonardo. 

  Non è una protesta, è un insulto alla cultura. Non è attivismo, è ignoranza. Lanciare zuppa contro il vetro che custodisce un capolavoro non è un grido di allarme per il pianeta, è un oltraggio all'intelligenza. "Risposta alimentare", recitavano le loro magliette.

  E quale risposta è questa? Un atto grottesco che non nutre la causa, ma la svilisce, la riduce a un teatrino miserabile di cattivo gusto. Leonardo, da qualche parte, si starà rivoltando nella tomba. La sua Gioconda, simbolo di un'epoca in cui l'arte era al servizio della bellezza e del genio umano, ridotta a bersaglio di un brodo di follia. Che cosa hanno ottenuto? Un momento di triste celebrità, una fotografia sui social, un applauso dai più ignoranti. 

  Questo non è attivismo, è un atto di vandalismo. Non è un messaggio, è un insulto. Non è arte, è vilipendio. In un mondo che si dibatte tra crisi ambientali e disuguaglianze, questi gesti non sono la soluzione, sono parte del problema. Sono l'espressione di una cultura che ha perso il senso della misura, del rispetto, della sacralità dell'arte e della storia. E mentre la Gioconda sorride ancora dietro il suo vetro, macchiato di zuppa ma intatto nell'essenza, resta la domanda: a che serve tutto questo? A nulla, se non a dimostrare che la barbarie può vestirsi anche con una maglietta "ecologica", e che l'ignoranza, oggi come ieri, è il vero nemico da combattere. Barbarie in salsa di zuppa, ecco cos'è stato. Un attacco non solo a un quadro, ma a tutto ciò che quel quadro rappresenta: la bellezza, l'intelligenza, la civiltà. 

Attualità

Lo schiaffo alla libertà: La vergognosa epurazione del generale Vannacci
  In un'epoca in cui il "politicamente corretto" sembra regnare sovrano, ecco che scende in campo una nuova vittima: il generale Roberto Vannacci. Sospeso per undici mesi dal servizio, il suo crimine non è stato un atto di codardia né tantomeno un tradimento, ma il coraggio di esprimere un pensiero, di scrivere in un libro ciò che molti italia...

Vince 64 milioni di euro al SuperEnalotto ma i numeri sul giornale sono sbagliati
  Era convinto di essere diventato ricco dopo una vita di stenti, un pensionato di 87 anni di Roma, la cui storia ha dell' incredibile. Nei giorni scorsi ha giocato una schedina del SuperEnalotto, e la mattina seguente si è recato in edicola per acquistare alcuni quotidiani. ha controllato la schedina e i numeri giocati combaciavano p...

I No Vax scendono in politica: Tra complotti CIA e marionette di Navalny
Nel teatro della realtà, dove la commedia umana si svolge senza sosta, ecco riemergere dal sipario dell'assurdo i No Vax, quei curiosi esemplari dell'homo sapiens che trovano nel dissenso non già il frutto di un ragionato scetticismo, ma l'identità di un credo.  In questi giorni, però, il repertorio si arricchisce, abbracci...

La maledizione del festival di Sanremo
  In passato vari cantanti hanno partecipato e vinto la kermesse, diventando poi delle piccole meteore, frammenti di asteroidi che vagano nello spazio senza una meta. I POOH hanno partecipato una sola volta, vinsero con il brano "uomini soli" dopodiché non hanno più partecipato, forse perché l'uccellino di Del Piero gli ha sussurrato nel...

Votare: Un dovere di memoria e cambiamento contro guerre e carestie
  Andiamo tutti a votare per protestare contro tutte le guerre, contro le carestie e in onore di chi è morto per farci avere questo diritto! Viviamo questo diritto come se fosse indiscutibile, quasi assodato, ma attenzione: non diamolo mai per scontato.  Non dimentichiamoci di quanti, in altre parti del mondo, non godono di quest...

Come si vota in Sardegna: Guida alle elezioni regionali del 25 Febbraio
  In Sardegna si rinnova l'appuntamento con la democrazia attraverso le elezioni regionali previste per domenica 25 febbraio, dalle 6:30 alle 22:00, un momento cruciale per l'isola che vedrà i suoi cittadini chiamati a esprimere le proprie preferenze per il rinnovo del consiglio regionale e la scelta del presidente della Regione. La legge e...

Oscardj trionfa ai Wedding Awards 2024: Un inno all'eccellenza musicale per matrimoni
  Matrimonio.com, portale leader del settore nuziale in Italia e parte del gruppo internazionale The Knot Worldwide, ha annunciato i vincitori della 11ª edizione dei Wedding Awards, i premi più prestigiosi del mondo wedding. Più di 74.000 fornitori registrati sul sito sono stati in lizza per ottenere questo importante riconoscimento. Oscar...