Riscoprire i ricordi d'infanzia dimenticati: Come la scienza sta scoprendo il modo di farceli tornare alla memoria

  Nell'articolo di oggi, vi invitiamo a un viaggio affascinante nell'universo dei ricordi più reconditi. Avete mai riflettuto su quanto sia sorprendente che i ricordi delle prime esperienze della vita, come il primo abbraccio o i primi passi, possano sembrare svaniti nella nebbia del tempo? 

  Una nuova ricerca del Trinity College di Dublino, pubblicata sulla rivista Science Advances, getta luce su questo mistero, dimostrando che questi ricordi potrebbero non essere perduti per sempre. Tomás Ryan, un neuroscienziato di spicco, afferma: "L'amnesia infantile è forse la forma di perdita di memoria più diffusa ma sottovalutata". 

  Questa ricerca potrebbe cambiare il modo in cui comprendiamo la memoria e l'oblio. I ricercatori hanno scoperto che l'attivazione di una risposta immunitaria materna durante la gravidanza, una condizione che può favorire lo sviluppo dell'autismo, influisce sulla capacità di conservare i ricordi infantili. Attraverso esperimenti condotti sui topi, hanno dimostrato che è possibile prevenire la perdita di questi ricordi influenzando il funzionamento delle cellule della memoria nel cervello. Ancora più sorprendente è stata la scoperta che i ricordi possono essere ripristinati. 

  Utilizzando l'optogenetica, una tecnica che impiega fasci di luce per attivare specifici neuroni, i ricercatori sono riusciti a 'riaccendere' questi ricordi nei topi. Ryan aggiunge: "Queste scoperte suggeriscono che l’attivazione immunitaria durante la gravidanza altera lo stato del cervello, modificando gli 'interruttori dell’oblio' che determinano l’oblio dei ricordi infantili." Questa ricerca non solo apre nuove strade per comprendere il funzionamento della memoria durante lo sviluppo infantile, ma ha anche importanti implicazioni per la comprensione della flessibilità cognitiva in contesti come l'autismo. Questa ricerca ci invita a riflettere: forse i momenti più teneri e significativi della nostra infanzia non sono andati persi, ma sono semplicemente nascosti nelle profondità del nostro cervello, in attesa di essere riscoperti.

Attualità

Controcorrente: Montanelli, un gigante senza tempo - A 23 anni dalla scomparsa
  Oggi celebriamo l'anniversario della scomparsa di Indro Montanelli, uno dei più grandi giornalisti italiani, un maestro dell'arte della penna e un uomo che ha sempre saputo guardare oltre il proprio tempo. In un'epoca dove la superficialità e l'omologazione la fanno da padrone, Montanelli ci ha lasciato una lezione di saggezza e integrità ch...

Il groviglio degli impianti rinnovabili in Sardegna: luci e ombre
  In Sardegna si consuma l'ennesima battaglia politica, questa volta sulle energie rinnovabili. Alessandra Todde, presidente della Regione, non ci gira intorno e mette subito i piedi nel piatto su un post su facebook: la Legge regionale n. 5 del maggio 2023, ha detto, blocca l’avvio dei lavori per gli impianti autorizzati ma non ancora iniziat...

L'osservatorio di Guerrini: Scontro aperto tra la stampa e Alessandra Todde
  È ormai scontro. Aperto. Tra la neo Governatrice della Sardegna, Alessandra Todde, e il quotidiano L'Unione Sarda. Come appare oggi sul giornale cagliaritano. La Governatrice esprime con una nota punti di chiarezza in merito alla legge ("moratoria") sull'eolico. Il giornale le risponde. Con la voce del padrone, l'editore Sergio Zuncheddu.

L'osservatorio di Guerrini: Il PSD'AZ riparte imperterrito da Solinas e Moro
IL MIO OSSERVATORIO (5823). I sardisti. Dopo 5 anni di naufragi ripartono da Solinas e Moro. Senza ombra di salvagente o scialuppe di salvataggio. È come se l'Europa, per ricostruire la democrazia, avesse richiamato (se possibile) Hitler e Mussolini. Un controsenso. Visto che Solinas e Moro sono protagonisti di una catastrofe politica senza precede...

L'osservatorio di Guerrini: Più pazienti che posti letto, così la sanità esplode
Più pazienti che posti letto. Così la Sanità esplode. Lo rileva, in prima pagina, stamane, La Nuova Sardegna. Sulla base della comunicazione fatta dalla DG del Brotzu di Cagliari, Agnese Foddis, ai vertici della Sanità sarda. Lo sfascio del sistema salute nell'Isola parte da lontano. Con le Giunte regionali di destra e di sinistra. Il tracollo è ac...

L'osservatorio di Guerrini: E bravo Zaia in Sardegna, si fa per dire.
  E bravo Zaia. Il Governatore del Veneto. Il più amato presidente delle Regioni italiane. È in Sardegna per presentare, nell'umile e ossequioso scenario di Porto Cervo, un suo libro. Ne approfitta per attaccare sull'eolico. Con le solite lezioni leghiste che la Sardegna ha amaramente sperimentato con l'azione salviniano-sardista per 5 nefast...

L'osservatorio di Guerrini: La Beffa dell'eolico in Italia
  La beffa dell'eolico. In Italia. Non è solo la Sardegna a essere sovraccaricata nella produzione. Ma praticamente tutto il sud. Secondo i dati riferiti al 2023 la capacità eolica installata è in Sardegna di 1.186 Gw. Ed è la quinta Regione in Italia. È in testa la Puglia, con addirittura 3.107 (quasi il triplo). &nbs...

L'osservatorio di Guerrini: La metaforfosi raggelante di Pili sull'eolico
  Lo scoop. Clamoroso e raggelante. Per l'Unione Sarda e il suo inchiestista, Mauro Pili. Lo pubblica il Fatto Quotidiano on line. Con la firma di Mauro Lissia. In sostanza Lissia scrive che quando Mauro Pili era Presidente della Regione Sardegna, nel 2003, aveva approvato centrali eoliche che oggi condanna, da inchiestista, sulle pagine dell...

Lo sberleffo dello sceicco: Il mega yacht che umilia Cala Gonone
  Nelle acque cristalline di Cala Gonone, un nuovo colosso d'acciaio fa la sua apparizione: il Blue, l'ultimo giocattolo dello sceicco di Abu Dhabi, Mansour bin Zayed Al Nahyan. Un mostro marino da 160 metri, un bastione del lusso galleggiante costato la modica cifra di 590 milioni di euro. Naturalmente, il caro Mansour, con un patrimonio pers...