Educazione canina in pillole con Chiara Ariu: L'importanza della museruola

  Iniziamo oggi una nuova rubrica dedicata all'educazione canina, con la collaborazione dell'esperta Chiara Ariu. Ventiseienne sarda residente a Brescia, è un'influencer specializzata nel comportamento dei cani. Iscritta alla facoltà di Medicina Veterinaria a Milano, gestisce i profili TikTok e Instagram @chiaraariu, dove condivide consigli su come comunicare correttamente con i cani. Con una passione nata fin da piccola grazie al suo cane Scooby, Chiara ha adottato Milo, un simil Jack Russell, iniziando a girare l'Italia insieme a lui per portare avanti una campagna di sensibilizzazione sull'educazione canina. All'inizio di maggio ha perso il piccolo Milo dopo un'aggressione da parte di un altro cane padronale. Il nostro obiettivo è quello di promuovere l'educazione e le adozioni consapevoli dei cani, affrontando temi importanti che spesso suscitano dubbi e domande tra i proprietari. Oggi parleremo di un argomento particolarmente rilevante: la museruola. 

  "Nella nostra società, la museruola è ancora uno strumento visto come qualcosa di negativo, quasi come se fosse una tortura o addirittura una forma di maltrattamento per i nostri cani. Tuttavia, abituare qualsiasi cane, di qualsiasi razza e taglia, all'uso della museruola è fondamentale per tutelare il benessere psicofisico del cane e l’incolumità pubblica. Per legge, i proprietari di cani sono obbligati ad avere la museruola sempre con sé. Nei luoghi pubblici, se un ufficiale dell’ordine ti chiede di far indossare la museruola al cane, sei costretto per legge a farlo. Inoltre, in molti mezzi pubblici vige l’obbligo di far indossare la museruola al cane. Un'altra situazione da tenere in considerazione è la visita dal veterinario. Spesso i cani, anche se docili e socievoli, di fronte a una situazione in cui provano dolore potrebbero mordere. 

  Giustamente, il veterinario, per poter lavorare in sicurezza, ha la necessità di far indossare la museruola al cane. Con un corretto e graduale inserimento, si può insegnare al cane a indossare la museruola senza che questa diventi motivo di fastidio. È simile a quando dobbiamo far abituare un bambino di dieci anni a indossare gli occhiali: il tipo di fastidio è il medesimo. Io sono fermamente convinta che sia meglio abituare il cane sin da subito a indossare la museruola. In questo modo, se ci si dovesse trovare in una condizione in cui è obbligatorio farla indossare, il nostro cane saprà farlo senza conseguenze negative. Immaginatevi invece un cane non abituato a questo strumento che si ritrova a doverla indossare obbligatoriamente: quanto potrebbe vivere male un’esperienza simile. Un'altra cosa fondamentale da sapere è che esistono vari tipi di museruola e non tutte sono adatte. È importante che con la museruola il cane riesca ad aprire la bocca, bere e mangiare senza problemi. Quindi, meglio evitare museruole in tessuto o troppo strette che non permettono al cane di avere libertà nella zona orale." 

  Queste parole di Chiara Ariu ci invitano a riflettere sull'importanza di un'educazione consapevole e responsabile per il benessere dei nostri amici a quattro zampe. Continueremo a esplorare temi cruciali per l'educazione canina nelle prossime rubriche, con l'obiettivo di fornire ai proprietari gli strumenti necessari per garantire una convivenza armoniosa e sicura con i loro cani.

Attualità

Parcheggio spericolato ad Alghero: Un SUV tra Le mura antiche
  Alghero, Bastioni Marco Polo, nei pressi della Torre di San Giacomo, detta dei Cani. Un caldo afoso, una vacanza rilassante e Google Maps: cosa potrebbe andare storto? Ebbene, la risposta arriva sotto forma di un SUV bianco, immortalato in una posizione tanto precaria quanto inusuale, incagliato sulle storiche mura della città.

L'osservatorio di Guerrini: L'indipendentismo in Sardegna
  L'indipendentismo. In Sardegna. È nel seno di una sparuta compagnia di sventura. Politici, politicanti e rivoluzionari parolai. L'indipendenza è un target che si tira fuori per fare intendere, anche a chi non gliene importa nulla, che chi la propone è un duro. Ma in realtà è solo un burattino. Che usa quel termine con la consapevolezza che è...

Continuità territoriale e la Sardegna: una questione politica e sociale
  L'annosa questione della continuità territoriale in Sardegna, e in particolare per lo scalo di Alghero, è tornata prepotentemente alla ribalta. Il recente bando indetto dalla Regione Sardegna ha sollevato preoccupazioni tra i residenti del nord-ovest dell'isola e tra i rappresentanti politici locali. Mimmo Pirisi, presidente del Consiglio Co...

L'osservatorio di Guerrini: I centri commerciali Auchan in Sardegna
I centri commerciali Auchan. In Sardegna. Sono passati di mano. Da tempo. E per qualcuno è stato l'inizio della fine. Come accade per il Marconi, tra Cagliari e Pirri. Un gioiello. Con 45 negozi, un supermercato, la bellezza di 1600 posti auto. Un motore economico e commerciale molto importante. I negozi sono spariti uno dietro l'altro. Anche il su...

Tutto pronto per il Grand Prix Corallo 2024
  Dopo la pausa di un anno, ritorna il Grand Prix Corallo, giunto alla ventunesima edizione, organizzato dalla Asd Valverde del presidente Costantino Marcias. Domani, sabato 13 luglio, con inizio alle ore 21, nell'arena di Lo Quarter nel centro storico di Alghero, saranno consegnati i premi a personaggi popolari della televisione, del cinema, ...

L'osservatorio di Guerrini: L'abuso d'ufficio cancellato
L'abuso d'ufficio. È stato cancellato ieri sera dal codice penale. Con il voto conclusivo della Camera sulla riforma della Giustizia voluta dal ministro Nordio. E una autentica mazzata per la lotta contro la corruzione. Perché, come ben sanno i pm, l'abuso d'ufficio è sovente la chiave, nelle pubbliche amministrazioni, per scardinare filosofie corr...