Omicidio ad Arzana, attese prime risposte dall'autopsia

  Il sole era appena sorto su Piazza Roma, dipingendo un quadro apparentemente sereno, ma la tranquillità di Arzana è stata spezzata da un'esplosione di violenza che ha lasciato la comunità sgomenta. Alle 9 del mattino, Vincenzo Beniamino Marongiu, un nome ben noto alle forze dell'ordine, è stato freddato a sangue freddo in una scena che pare uscita da un film noir. Marongiu, pregiudicato di 52 anni, era appena uscito da un bar con un caffè da asporto quando il destino ha deciso di presentargli il conto. Due sicari, armati di pistola, lo aspettavano. Nonostante il tentativo disperato di sfuggire, la sua corsa è stata breve. La pistola a tamburo, silenziosa e letale, non ha lasciato bossoli a testimoniare il crimine, ma le sue ferite hanno raccontato una storia di brutalità.

  Uno dei sicari si è avvicinato al corpo già a terra, infliggendo il colpo di grazia. Le indagini, condotte dai carabinieri della Compagnia di Lanusei e dal Nucleo investigativo di Nuoro, si stanno sviluppando in tutte le direzioni, senza escludere alcuna pista. Sarà l'autopsia, già in corso per ordine della pm Valentina Vitolo e eseguita dal medico legale Roberto Demontis all'ospedale di Lanusei, a fornire le prime risposte cruciali. Quanti colpi hanno posto fine alla vita di Marongiu? Qual è stata la precisa dinamica dell'omicidio? Il passato di Marongiu è una cronaca nera di delitti e condanne. Nel 1997, era stato condannato per il furto di bombe ed esplosivo militare dal deposito dell'Esercito a Campomela, nel Sassarese. Nel 2016, fu sorpreso con 7,5 chili di marijuana in un casolare abbandonato di Arzana, insieme a tre complici. L'ultimo arresto risale al 2018, con l'accusa di essere a capo di una banda dedita al traffico di droga, armi e reperti archeologici rubati. 

  Un curriculum criminale che non lascia dubbi sulle molteplici piste investigative. La comunità attende con il fiato sospeso i risultati dell'autopsia e le prossime mosse degli investigatori. Intanto, la piazza di Arzana, teatro di un dramma umano, cerca di ritrovare una parvenza di normalità, ma l'ombra della violenza resta lunga e incombente. Nel silenzio assordante che segue un omicidio così efferato, le domande restano sospese nell'aria, insieme alla speranza che giustizia possa essere fatta per Vincenzo Beniamino Marongiu.

Cronaca

Dorgali, Strada 125: Una vita spezzata all'alba
  È l'alba, una di quelle albe che dipingono il cielo di un rosso pallido, quasi timido. Le strade sono deserte, il silenzio è rotto solo dal rumore lontano del mare che si infrange contro le rocce. È in questo scenario che Giuseppe Gometz, un uomo di 39 anni, corre con la sua moto sulla Strada Statale 125, di ritorno da Cala Gonone. Giusep...

Sagra della “cipolla dorata” di Banari premia Gianfranco Zola
  Gastronomia, tradizioni, arte e cultura si incontrano il 20 e 21 luglio a Banari per la "Sagra della cipolla dorata", che quest'anno assegnarà un premio all'ex calciatore Gianfranco Zola, idolo e simbolo sportivo della Sardegna. L'evento, che rientra nel cartellone di appuntamenti del programma "Salude & Trigu" promosso dalla Camera di c...

Cagliari, mercato di San Benedetto: il trasferimento scatterà in autunno
  Nella mattinata di oggi ho fatto un sopralluogo presso il mercato provvisorio di piazza Nazzari, insieme agli assessori competenti, i dirigenti del Comune, la responsabile del mercato e il presidente del Ctm, dichiara Massimo Zedda. Il mercato provvisorio è a buon punto, le strutture che ospiteranno gli operatori ripropongono lo stesso or...

Nuovo presidio acquatico a Cuglieri
in Prefettura si è tenuta una cerimonia importante che ha segnato un nuovo passo avanti nella sicurezza delle spiagge della provincia di Oristano. Il Prefetto, dott. Salvatore Angieri, insieme al Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco, ing. Angelo Ambrosio, e al sindaco del Comune di Cuglieri, dott. Andrea Loche, ha siglato un atto convenziona...

Stroncato da un infarto il noto imprenditore sassarese Massimo Brundu
  La vita di Massimo Brundu, celebre imprenditore sardo e titolare del noto pastificio "Brundu," si è tragicamente conclusa il 12 luglio 2024, quando è stato stroncato da un infarto a soli 55 anni sotto i portici nei pressi di piazza d'Italia. La notizia della sua morte ha scosso profondamente la comunità di Sassari, dove Brundu era conosciuto...

Affitti brevi ad Alghero: Corbia spinge per il dialogo civico
  L’assessore all'Urbanistica, alla Pianificazione e all’Immaginazione Civica di Alghero, Roberto Corbia, ha partecipato con grande interesse al dibattito civico organizzato dall'associazione culturale Ginquetes. Durante l'evento, intitolato "Baralles" e tenutosi presso il Balaguer, Corbia ha sottolineato l'importanza di momenti di confronto p...

Colpito dalla pala di un escavatore: tragedia nel cagliaritano
  Questa mattina nella zona industriale di Macchiareddu, una vita è stata spezzata in un attimo. Un operaio di 42 anni, originario di Iglesias, ha perso la vita mentre svolgeva il suo dovere all'interno di una ditta per il trattamento dei rifiuti, un luogo dove ogni giorno i lavoratori maneggiano materiali pericolosi con l'abilità e il coraggi...