Marco Tedde e la visione del Centrodestra per Alghero: Un futuro strategico e aperto

  Questa mattina, nella sala Mimosa dell'Hotel Catalunya ad Alghero, si è svolta la conferenza stampa di presentazione della candidatura a sindaco di Marco Tedde per il centrodestra. Erano presenti rappresentanti locali e regionali dei partiti della coalizione, tra cui il coordinatore provinciale di Fratelli d'Italia, Barbaro Polo, e l'onorevole Pietro Pittalis di Forza Italia. 

  Marco Tedde ha aperto la conferenza con una dichiarazione incisiva: "Partiamo con la campagna elettorale, ma non chiudiamo le porte. La nostra è una coalizione aperta che include cinque partiti nazionali. I Riformatori Regionali non sono presenti, ma questa scelta non deriva da motivi politici, avevano altri importanti appuntamenti. La presentazione effettuata a Sassari fa parte di un progetto territoriale che prende avvio da Alghero e Sassari e mira a recuperare consensi, risvegliando una classe dirigente incapace di rialzarsi. Dobbiamo essere coesi per rafforzare la posizione del Nord Sardegna nei confronti dello strapotere del sud.

  I consigli comunali dovrebbero tenersi a Cagliari per influenzare direttamente le porte regionali e i ministeri. È tempo di battere i pugni sul tavolo e combattere per una sanità più dignitosa e più vicina ai cittadini, per migliorare i collegamenti aerei con un nuovo sistema e per istituire un ufficio di programmazione per i fondi europei. Desideriamo realizzare per Alghero un sogno che sia parte di un piano strategico ben delineato, che includa periferia, centro urbano e borgate. Il nostro obiettivo è l'allungamento della stagione turistica, con progetti come la costruzione di un palatenda e la valorizzazione di talenti artistici locali, ad esempio Antonio Marras, per promuovere il territorio. Dobbiamo pensare in modo prospettico e non estemporaneo, pianificando il futuro." 

  Marco Di Gangi, coordinatore cittadino di Fratelli d'Italia ad Alghero, ha commentato: "La formazione della nostra area politica, che ora governa l'Italia, ha scelto un uomo con capacità consolidate negli anni, non per scrivere un libro dei sogni ma di realtà Dobbiamo ripartire dai progetti del 2019. Abbiamo avuto delle tensioni, ma anche la cacofonia è una forma musicale. Dobbiamo mettere al centro l'armonia e non il partito, portando avanti il partito di tutti, il partito di Alghero, mettendo da parte le tensioni e evitando di ripetere gli errori del passato." 

  Maria Vittoria Porcu della lista civica Patto per Alghero ha dichiarato: "Riteniamo giusto trovare la persona giusta al comando. Il nostro movimento vuole stringere un patto con la cittadinanza; non cambieremo Alghero in un giorno. Dobbiamo trovare finanziamenti europei per apportare qualcosa di veramente utile per la città." 

  Nina Ansini, in rappresentanza dell'UDC, ha aggiunto: "L'UDC, partito che ambisce a rinascere rimanendo nel centrodestra e in linea con il partito regionale, vede in Marco Tedde la persona più idonea. Il programma avrà lo stesso ritmo di quello del 2019, e ci confronteremo continuamente con spirito ottimale e coerenza." 

 Michele Pais, coordinatore regionale della Lega, ha espresso: "Oggi è un giorno emozionante; Alghero segna il ritorno al futuro. Con Tedde, Alghero ha cambiato volto grazie al recupero della città. Nella coalizione di centrodestra non abbiamo discusso la candidatura di Tedde a sindaco. La Lega ha subito abbracciato la candidatura. È un nome che piace a tutti gli algheresi, il nome più sentito e di cui si avvertiva la mancanza." 

  Toti Columbano della lista civica Prima Alghero ha sottolineato: "È necessaria l'unità delle forze politiche. Le porte sono aperte; la coalizione è nata ma non è chiusa a chi desidera lavorare per il bene della città. Il futuro va programmato. Ai turisti dobbiamo offrire servizi adeguati. Si parla di sport, ma molte associazioni sportive non hanno una sede; dobbiamo dare spazio ai privati quando e se il pubblico non riesce a sopperire. Con Marco Tedde, avremo una guida sicura." 

Salaris, coordinatore regionale dei Riformatori Sardi, ha dato il suo sostegno; i Riformatori Sardi sono con te ha scritto in un messaggio letto in diretta da Marco Tedde. Alla domanda sull'attuale sindaco di Alghero e sulle ultime decisioni prese, come la revoca delle deleghe degli assessori Peru e Caria e lo stravolgimento del consiglio di amministrazione della Fondazione Alghero con la revoca del presidente Andrea Delogu di Forza Italia, Tedde ha risposto evitando il tema, affermando che sono atti amministrativi e come tali devono rimanere; certamente sarebbero potuti essere presi prima ma la coalizione guarda al futuro.

  Riguardo la questione sul cosa farà Mario Conoci alle elezioni Di Gangi ha affermato che non è iscritto a Fratelli d'Italia e non sa se si candiderà. I rapporti sono corretti e aperti. In chiusura, ancora su Conoci, la referente Barbara Polo ha affermato che Mario Conoci è stato candidato con Fratelli d'Italia. Barbara Polo ha ribadito che chi rappresenta Fratelli d'Italia ad Alghero è Marco Di Gangi.

  Rimane dunque aperto il gioco delle liste non sapendo ancora se i rappresentanti cittadini dei riformatori sardi convoglieranno nella coalizione o insisteranno nella posizione che sta portando alla formazione di un terzo polo insieme all'altra lista civica, la grande assente "Noi con Alghero". Tedde, su questo punto ha dichiarato che non ci sono porte chiuse, anzi che non ci sono proprio porte fino alla chiusura delle liste ad inizio maggio. Staremo a vedere. 

Politica

Alghero, fallimento del sindaco: il centrodestra è pronto a governare
  Chiarezza è fatta, ma dopo mesi di poco dignitosi tentativi di spaccare la coalizione di centrodestra messi in atto dal sindaco. Adesso le operazioni di dannosa e confusa prestidigitazione politica sono miseramente fallite. Da oggi, come nella celebre fiaba dello scrittore danese Hans Christian Andersen, il re è nudo! 

Fratelli d'Italia Alghero prende le distanze dal sindaco Mario Conoci
  Il coordinatore cittadino di Alghero di Fratelli d’Italia Marco Di Gangi, insieme al coordinatore provinciale Onorevole Barbara Polo intervengono con la presente nota per chiarire la natura dei rapporti del partito con l’attuale sindaco di Alghero Mario Conoci. “Da parte di numerosi iscritti, alcuni dei quali candidati alle prossime elez...

Alghero: La politica del Palatenda e le contraddizioni di Daga
  La politica in Italia non smette mai di sorprenderci, ma a volte riesce a farlo in modo talmente bizzarro da sembrare impossibile. Ecco il caso della campagna elettorale del centrodestra ad Alghero, che punta sullo straordinario progetto di un palatenda per eventi.  Quando l’ho sentito per la prima volta, ho pensato ...

Alghero: La campagna elettorale tra schiaffi, pugni e alghe
  Una campagna elettorale da schiaffi. Il Vate Riformatore dice la sua: "La città ha bisogno di tutto". TheBest si risente e dice: "Bla bla bla, non lo puoi dire solo tu, lasciane un po' anche a noi".   I piccoli balilla fanno inferocire l'orizzonte e la sua truppa: "non dateci dei profughi, dei transfughi, dei gr...

Cagliari: Andiamo oltre. Città futura. Idee e progetti per un nuovo inizio
  Massimo Zedda, candidato sindaco del campo largo alle prossime comunali, ha presentato questa mattina il progetto "Andiamo oltre" per una Cagliari sostenibile del futuro, con idee e bozze preparatorie del piano urbanistico comunale. La bozza del piano urbanistico comunale presenta diverse novità, tra cui numerosi percorsi navigabili e cic...

Patto per Alghero, la città mai più in questo stato!
  Non si era mai vista Alghero in questo stato di degrado. La città, all’avvio della stagione turistica, è sporca e trascurata. Le spiagge non sono pulite, le strade non vengono spazzate, i cestini non vengono svuotati e interi quartieri sono dimenticati. Esattamente l'opposto del modello che Patto per Alghero vuole per la città. Purtroppo ...