Carlo Calenda sbarca in Sardegna: Tra politica e letteratura, un weekend in Azione

  A meno di tre settimane dal d-day elettorale in Sardegna, il balletto dei big della politica nazionale inizia a prendere forma sull'Isola. Il palcoscenico sardo si prepara ad accogliere Carlo Calenda, il navigato leader di Azione, che non si accontenta di solcare i mari agitati della politica con la sua nave, ma decide di approdare direttamente nelle terre selvagge della Sardegna per sostenere il candidato alla presidenza Renato Soru, l'outsider che tutti conoscono ma che nessuno si aspettava.

  Il tour di Calenda, previsto per l'immancabile weekend del 10 e 11 febbraio, promette di essere un viaggio tra politica, cultura e, perché no, qualche sana polemica. Il suo libro "Il Patto. Oltre il trentennio perduto" non è solo un titolo evocativo di un'Italia che cerca di rialzarsi, ma diventa il pretesto per un incontro ravvicinato con gli elettori sardi, assetati di idee e, probabilmente, di qualche autografo. Il sipario si alza a Sassari, dove il sabato mattina Calenda e il suo seguito, tra cui spicca l'enigmatico Federico Pizzarotti di +Europa, terranno corte all'hotel Grazia Deledda per una tavola rotonda che promette scintille. Non mancherà Renato Soru, l'uomo del momento, pronto a discutere del futuro della Sardegna con la verve che lo contraddistingue. Ma l'avventura di Calenda non si ferma qui. Nel pomeriggio, il leader di Azione si trasferirà a Nuoro, teatro dell'ultima ribellione contro il renzismo di Italia Viva – un matrimonio politico finito in frantumi senza troppi drammi, a dire il vero.

  Qui, in mezzo ai monti, inaugurerà la nuova sede del partito, simbolo di un'inizio (o forse di una rinascita) per l'Azione sarda. La domenica, poi, sarà dedicata ai lavoratori. Iglesias diventerà palcoscenico di un dialogo tra Calenda, i sindacati e gli operai delle industrie locali, una conversazione che si preannuncia tanto serrata quanto necessaria. E per chiudere in bellezza, Cagliari e il suo THotel ospiteranno la presentazione serale del libro, momento culminante di un weekend che si preannuncia ricco di contenuti. In questo turbinio di eventi, Carlo Calenda dimostra che la politica non si fa solo nei palazzi romani ma anche sul campo, tra la gente. E in Sardegna, terra di conquistatori e conquistati, di certo non mancherà l'occasione per lasciare il segno. O, almeno, per provare a farlo. Vola alto, Sardegna, il tuo weekend politico è servito.

Politica

Solinas a Todde: "Lezioni di moralità non richieste"
  Christian Solinas, senza peli sulla lingua, risponde alle accuse mosse dalla neo governatrice della Sardegna, Alessandra Todde, e lo fa con il piglio di chi non intende restare in silenzio di fronte a quello che percepisce come un attacco non solo personale ma all'intera istituzione che ha rappresentato.   "Todd...

Altolà di Todde a Solinas: "Basta giochetti di fine mandato"
  La neo governatrice della Sardegna, Alessandra Todde, non ha perso tempo a mettere in riga il suo predecessore, Christian Solinas, con un altolà che sa tanto di dichiarazione di guerra. "Richiamo il Presidente Christian Solinas al doveroso rispetto istituzionale: lui e la sua giunta sospendano immediatamente le delibere inopportunamente adot...

Francesco Marinaro: Un ringraziamento e un impegno per il futuro della Sardegna
  Al termine di una competizione elettorale che ha visto la Sardegna al centro di intense discussioni e speranze per il futuro, Francesco Marinaro, candidato dei Riformatori Sardi per la circoscrizione di Sassari, emerge non solo come il secondo più votato del suo partito ma anche come un fervente sostenitore di un cambiamento profondo per l'i...

Autonomia differenziata: Todde contro, tra diritti e voti online
  Una secessione dei diritti, nientemeno. Questo il giudizio lapidario di Alessandra Todde, governatrice in pectore della Sardegna, che non usa mezzi termini nel definire l'autonomia differenziata un "provvedimento indecente" che mina alle fondamenta l'unità e l'equità territoriale italiana, soprattutto per le regioni a statuto speciale. ...

Alghero al Centro-Destra: Truzzu sfiora la vittoria regionale, Fratelli d'Italia cresce
  In una tornata elettorale che ha tenuto tutti con il fiato sospeso fino all'ultimo, il centro-destra, guidato da Paolo Truzzu, si è fermato a un passo dal traguardo in Sardegna, mancando per poco più di duemila voti su 750,000 la presidenza della Regione. Tuttavia, ad Alghero, la coalizione di centro-destra, civica e sardista, ha motivo di f...

Soru ci riprova, ma stavolta è Camilla: la nuova stella del Consiglio regionale
  In politica le dinastie contano, anche in Sardegna. Le famiglie spesso si intrecciano con le vicende istituzionali un po' come nel caso della famiglia Soru.   A distanza di vent'anni dal debutto di Renato Soru, l'ex governatore e magnate delle telecomunicazioni, nei corridoi del potere regionale, ecco spuntare u...

Sardegna nel post elezioni: Tra mea culpa, "sputi" e polemiche di genere
  Nel vivace scacchiere politico sardo, le recenti elezioni regionali hanno scosso le acque con una forza tale da far emergere, in maniera prepotente, non solo i vincitori ma anche le loro dichiarazioni, cariche di significati e sfumature che meritano una riflessione più profonda. Al centro di questo turbolento mare, troviamo due figure: Paolo...