Alghero assetata: Città ancora senza acqua potabile

  Alghero, famosa per le sue acque cristalline e il suo patrimonio storico, si trova ora in una situazione da romanzo distopico: tre giorni senza acqua potabile. 

  Questo, dopo la scoperta di una contaminazione che ha costretto il sindaco Mario Conoci a emettere un'ordinanza vietando il consumo alimentare dell'acqua. Il cuore del problema è la presenza di trialometani, sostanze pericolose, nelle acque della città. 

  Eppure, sembra che il destino abbia giocato un brutto scherzo agli algheresi: i campioni, prelevati il 21 novembre, hanno rivelato la contaminazione solo una settimana dopo. Una settimana in cui i cittadini, ignari, hanno continuato a bere acqua potenzialmente nociva.

  Il sindaco, in un tentativo di salvaguardare la salute pubblica, ha chiesto spiegazioni e soluzioni immediate ad Abbanoa, l'ente gestore dell'acqua. Tuttavia, la sua azione è stata vista da alcuni come tardiva, una mossa critica in una situazione di emergenza. Le forze di opposizione non hanno perso tempo nel sollevare polemiche, accusando il primo cittadino di una certa inerzia. La Asl di Sassari, nel frattempo, cerca di fare chiarezza con una nota, delineando le procedure e le responsabilità del controllo dell'acqua. Ma queste spiegazioni tecniche fanno poco per placare la sete di risposte e di acqua potabile della popolazione. 

  In una situazione già tesa, l'attesa dei risultati dei nuovi prelievi non fa che aggiungere un ulteriore strato di ansia. In questo contesto, Alghero si trova a navigare in acque torbide, metaforicamente e letteralmente. Gli algheresi, noti per il loro spirito vivace e la loro resilienza, ora devono affrontare una crisi che mette in discussione non solo la loro salute, ma anche la fiducia nelle istituzioni preposte a proteggerli. Una situazione che richiede non solo soluzioni immediate, ma anche una riflessione profonda su come prevenire che tali disastri si ripetano in futuro.

Cronaca

Anziani nel mirino: la Polizia locale di Sassari scende in campo contro le truffe
  A Sassari si è scatenata una vera e propria caccia al truffatore. E chi meglio della Polizia Locale può mettersi a capo di questa crociata? Martedì 5 marzo, alle ore 17, il Dipartimento di Agraria dell'Università di Sassari si trasformerà in un fortino contro l'inganno, ospitando un incontro di vitale importanza organizzato dalla Polizia Loc...

Il caos dei monopattini elettrici in giro per Cagliari
  Per me si va nella città dolente, per me si va nell’etterno dolore, Per me si va tra la perduta gente. Queste sono le parole che chiunque si accingeva a visitare l’inferno dantesco, leggeva sulla porta.   Oggi, queste stesse parole potrebbero applicarsi tranquillamente in qualunque portone d’ingresso, per esse...

AOU Sassari: Il primo soccorso si impara a scuola
  Nel contesto sempre più attento all'emergenza e all'urgenza, le istituzioni scolastiche emergono come luoghi privilegiati per promuovere la consapevolezza e l'educazione alla salute. Il progetto "Basi di primo soccorso tra i banchi di scuola", ideato e organizzato dal personale medico e infermieristico della Medicina d’Urgenza dell’Azienda o...

Conte in Sardegna: "Pronti ad un reddito di cittadinanza a livello regionale"
  La recente affermazione di Giuseppe Conte, leader del Movimento 5 Stelle (M5S), sul rafforzamento del reddito di cittadinanza, in particolare con l'introduzione di una versione regionale in Sardegna, segna un momento significativo nel dibattito socio-economico italiano. Dopo la vittoria in Sardegna, Conte ha dichiarato a "Diritto e Rovescio"...

La corte costituzionale approva la legge regionale sulla medicina generale
  In un'importante decisione, la Corte Costituzionale ha dichiarato “Non fondate le questioni di legittimità costituzionale dell’art. 1, comma 1, della legge della Regione Sardegna 5 maggio 2023, n. 5 (Disposizioni urgenti in materia di assistenza primaria)”. Con la sentenza 26/2024 depositata il 27 febbraio, il ricorso presentato dal Consigli...

Cagliari è un'odissea di buche - Solo nel mese di gennaio chiuse 424
  A Cagliari, pare che il Comune abbia deciso di giocare a un nuovo, entusiasmante gioco: "Chi chiude più buche vince". Ebbene, a gennaio 2024, la Global Service si è aggiudicata il primo premio con la chiusura di ben 424 buche stradali solo a gennaio.   Ma non è tutto: nel fervente spirito di innovazione, sono stati tr...

Denuncia shock all'ospedale Brotzu: "Abusato da un infermiere"
  Un fatto gravissimo emerge dalle mura dell'ospedale Brotzu di Cagliari, scuotendo profondamente la comunità locale e quella sanitaria nazionale. Un giovane, vittima di un incidente stradale che lo ha lasciato con fratture e lesioni, ha lanciato un'accusa terribile: «Abusato sessualmente da un infermiere mentre ero bloccato, e dolorante, in u...

Alghero e la Setmana Santa: Tra fede, arte e tradizione
  In quel di Alghero, s'annuncia l'evento che più di ogni altro sa di sacro e di identità, dove la fede si intreccia indissolubilmente con la tradizione, in un abbraccio che avvolge il centro storico nel calore unico della sua gente. La Setmana Santa si prepara a riscrivere le pagine di una storia che affonda radici nell'anima profonda di ques...