Guspini: Ladro sfigato incastrato dal DNA - Ritrovato un molare perso cadendo rovinosamente dalla motocicletta rubata

  Ieri a Guspini, a conclusione di un'attività d’indagine intrapresa a seguito di una denuncia querela presentata per il furto di una motocicletta Yamaha modello MT3, da parte di un 67enne pensionato, proprietario del mezzo ed in relazione a una seconda denuncia, inerente al furto di 970 € in contanti, di un PC portatile e di un cellulare Huawei, avvenuto ai danni del titolare del Roxy bar di Guspini, i carabinieri della locale Stazione sono giunti all'identificazione del responsabile di tali sottrazioni. Si tratta di un quarantenne del luogo, disoccupato, già noto per precedenti vicende giudiziarie e ben conosciuto in paese.

  Le immediate indagini esperite dai militari operanti, consistite nell'acquisizione di fonti testimoniali nonché di refertazioni mediche prodotte dal Pronto Soccorso dell'Ospedale “Nostra Signora di Bonaria” di San Gavino Monreale e dal reparto maxillo facciale dell'ospedale Santissima Trinità di Cagliari, hanno permesso di accertare che il 31 luglio scorso l'uomo, introdottosi nell'abitazione della prima vittima, adiacente ai locali del bar in questione, nell’attraversare una finestra lasciata aperta, era riuscito a penetrare all'interno dell'esercizio pubblico dove aveva commesso il furto in questione. Nella circostanza aveva anche danneggiato le slot machines presenti nel locale, al fine di prelevare il denaro contenuto all'interno delle stesse, residuo di precedenti giocate. 

  Allo scopo poi di allontanarsi con maggiore celerità dal luogo dell'evento aveva prelevato dall'abitazione privata del primo denunciante la motocicletta, che aveva rinvenuto all'interno del garage. Nella successiva fuga, nel percorrere la Via Dessì nel centro abitato del paese, aveva però perso il controllo del mezzo rovinando a terra. Si era quindi dovuto presentare in due momenti diversi presso i due nosocomi per le cure del caso, tanto da fornire involontariamente elementi per la sua identificazione. I carabinieri avevano infatti rinvenuto sul luogo dello schianto un molto sospetto dente molare dell’arcata inferiore che, al di là delle prossime verifiche sul DNA, è proprio quello di cui l’interessato aveva lamentato la cruenta scomparsa nel secondo dei due ospedali in cui era transitato.

Cronaca

La polizza che non c'è - Due campani truffano una donna di San Sperate
  Ieri a San Sperate, a conclusione di alcune indagini scaturite dalla denuncia querela presentata da un quarantottenne del luogo, impiegato, incensurato, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari, per truffa aggravata, una ventottenne napoletana nota alle forze dell'ordine e un suo concit...

UIL FPL: Fulvia Murru eletta nella segreteria nazionale
  La segretaria generale della Uil Fpl Sardegna Fulvia Murru farà parte della nuova segreteria nazionale della Uil Fpl. L’elezione è avvenuta durante il VI Congresso Nazionale che si è concluso oggi al Tanka Village di Villasimius. La Uil Fpl rappresenta oltre 150.000 lavoratrici e lavoratori della Sanità, delle Funzioni Locali e del Terzo Set...

Delegazione tunisina in Sardegna per progetto di cooperazione internazionale
  Ghomrassen Governatorato di Tataouine e Matmata Governatorato di Gabes. La visita ha come obiettivo quello di consolidare il rapporto di cooperazione internazionale avviato tra Sardegna e Tunisia e le varie istituzioni coinvolte per l’emancipazione delle donne e l’uguaglianza di genere. La delegazione, composta da Olfa Guedidi Sindaca di...

Alghero: Scontro all’incrocio fra tre auto: tre persone ferite
Tre persone sono rimaste ferite in un incidente stradale avvenuto nella mattinata di oggi, venerdì 30 settembre, all'incrocio tra via Leonardo Da Vinci e via Carrabuffas, ad Alghero. Per cause da accertare, tre autovetture si sono scontrate. La squadra dei vigili del fuoco ha provveduto a mettere in sicurezza le vetture coinvolte, mentre il personale del 118 ha soccorso le tre persone ferite. Sul posto presente la polizia locale. Il traffico ha subito rallentamenti.

Piu (Progressisti): “A Sassari ore di assistenza disabili a scuola insufficienti"
  “Le ore di assistenza, nelle scuole del primo ciclo di istruzione, di educatori e oss non sono sufficienti – segnala Antonio Piu, consigliere regionale dei Progressisti – il comune non può rimbalzare le responsabilità alla Regione. Ricevo diverse segnalazioni di genitori e assistenti che mi dicono che, nonostante l’anno scolastico sia inizia...