RIALE, accesso remoto alle attività sperimentali nei laboratori tecnico-scientifici - Nuova edizione del progetto del CRS4

  Il CRS4, Centro di Ricerca, Sviluppo, Studi Superiori in Sardegna, sigla l’accordo di proroga del progetto per le scuole secondarie di primo e secondo grado della Sardegna, denominato “RIALE - Remote Intelligent Access to Lab Experiments” (accesso remoto intelligente ad esperimenti di laboratorio), con l’assessorato della pubblica istruzione della Regione Sardegna e Sardegna Ricerche, per ulteriori 3 anni (2023-2025), a valere su un finanziamento regionale di 1 milione 500 mila euro. Grazie alla lunga esperienza del Centro di ricerca nella sperimentazione dell’uso delle tecnologie digitali nella scuola, il progetto ha consentito di sviluppare una metodologia didattica che mette a disposizione di docenti e discenti, una piattaforma informatica capace di garantire l’accesso remoto sincrono (in diretta) ed asincrono alle attività sperimentali svolte in laboratori tecnico-scientifici di università, enti di ricerca e istituzioni scolastiche. 

  La novità di questo nuovo accordo è il coinvolgimento di laboratori nazionali ed europei, in quest’ultimo caso le attività si terranno in lingua inglese, al fine di rafforzare maggiormente il dialogo tra scuola e ricerca scientifica. Allo stesso tempo, i discenti delle scuole di altre parti d’Italia o d’Europa potranno fruire degli esperimenti svolti nei laboratori del territorio sardo. Andrea Biancareddu, assessore Pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport Regione Sardegna: “Il progetto riservato alle scuole secondarie di primo e secondo grado della Sardegna ha dimostrato sin dalle sue prime fasi di essere all’avanguardia per la metodologia didattica messa in essere. Non potevamo per questo che prorogare l’accordo di collaborazione con il CRS4 per sviluppare ulteriormente l’uso delle nuove tecnologie digitali nella scuola. Ormai i nostri giovani vivono e si ‘nutrono’ di tecnologia. Sanno come muoversi tra le diverse piattaforme digitali e questo progetto rappresenta senza dubbio uno sfogo naturale per l’apprendimento. 

  La piattaforma digitale denominata con l’acronimo di RIALE, ha dimostrato tutta le sua potenzialità nella sperimentazione, in tutto il territorio regionale, dell’utilizzo dell’accesso remoto informatico che consente sia ai docenti che agli studenti e alle studentesse di poter interagire con i laboratori tecnico scientifici delle maggiori istituzioni universitari e scolastiche. E’ fondamentale ormai sviluppare in maniera diversa e più omogenea la formazione e soprattutto il futuro delle nuove generazioni per poi potersi collocare il più agevolmente possibile nel mondo del lavoro”. Giacomo Cao, amministratore unico CRS4: “Grazie allo sforzo profuso dalle tecnologhe Carole Salis e Helga Wilson, dalla ricercatrice Giuliana Brunetti, dai tecnologi Cristian Lai e Stefano Monni e dal ricercatore Fabrizio Murgia, RIALE ha permesso finora a circa 1160 discenti sardi di poter seguire in diretta il lavoro sperimentale svolto all’interno dei laboratori di vari enti e centri di ricerca che affrontano tematiche legate a energie rinnovabili, mineralogia, agricoltura e scienze degli alimenti, DNA e genetica, fisica, scienze biologiche, acquacoltura e risorse ittiche. Inoltre circa 30 docenti provenienti da 20 istituti scolastici dell’Isola hanno avuto l’opportunità di acquisire nuove conoscenze scientifiche oltre a facilitare la connessione tra gli usuali contenuti curriculari e i temi tipici del mondo della ricerca”. 

  Conclude Cao: “L’accordo di proroga non solo rappresenta un chiaro segnale di attenzione da parte della Regione alle attività del Centro ma consente un sano confronto con realtà nazionali e internazionali”. M. Assunta Serra, direttrice generale Sardegna Ricerche: “Da sempre Sardegna Ricerche riserva grande attenzione al mondo della scuola e all’università. Sono pertanto molteplici le iniziative messe in campo dall’agenzia per avvicinare la scienza ai più giovani, dalle attività sul territorio del 10LAB agli incontri con i divulgatori scientifici attivi su TikTok. Consapevoli del ruolo strategico rivestito dalla formazione di qualità, abbiamo aderito con piacere e convinzione al progetto RIALE” Didascalia dell’immagine del gruppo di lavoro del progetto RIALE, da sinistra: Carole Salis, Marie Florence Helga Wilson, Stefano Leone Monni, Giuliana Brunetti, Cristian Lai.

Cronaca

Dramma a Sinnai: Giovane uccide la madre a coltellate
  Un pomeriggio di sangue a Sinnai. In via Monte Genis, un giovane ha brutalmente ucciso la madre con numerose coltellate. È successo poco dopo le 16, all'interno della loro abitazione. Il figlio, il carnefice, è stato immediatamente fermato dai carabinieri, che sono intervenuti sul posto.   Un episodio che scuote...

Italia: Ecatombe nelle carceri, 44° suicidio dall'inizio dell'anno
  Un urlo di dolore si leva dalle mura di Bancali, a Sassari. Un detenuto, sopraffatto dalla disperazione, ha scelto di sfuggire alla sua prigionia impiccandosi con le lenzuola nel reparto ospedaliero dell'istituto penitenziario. Questa morte segna il 44esimo suicidio tra i detenuti in Italia dall'inizio dell'anno, e il quarto in poco più di 2...

Tragico incidente a La Maddalena: Giovane ufficiale della marina perde la vita
  L'alba ha portato con sé una tragica notizia per La Maddalena. Pietro Stipa, giovane ufficiale della Marina originario di Grosseto, ha perso la vita in un incidente in gommone. Alle prime ore del mattino, il gommone su cui viaggiava con una ragazza, rimasta illesa, si è schiantato contro degli scogli affioranti. La Guardia Costiera ha recupe...

Clamoroso ad Alghero: Turisti intrappolati tra i gradini del porto
  Alghero, Via Garibaldi - Il dramma del turismo moderno è un po' come quello dell'avventura: a volte ci si sente come Indiana Jones, altre volte come Mr. Bean. Ed è proprio quest'ultima la sensazione che deve aver provato una coppia di turisti stamattina, quando, anziché imboccare la strada per il porto, hanno deciso di sperimentare un nuovo ...

Alghero: scoperto artista digitale che evade 120mila euro al fisco
  Ad Alghero, la Guardia di Finanza ha scoperto un artista digitale che ha evaso il fisco per ben 120mila euro. L’artista, operante nel settore della crypto art e degli NFT, ha realizzato oltre 20 vendite di opere digitali utilizzando criptovalute, in particolare Ethereum. Le transazioni non erano state dichiarate al fisco, sfruttando l’anonim...

Rapina in centro a Cagliari: il dramma dell'insicurezza
  Ancora una volta, violenza a Cagliari. Due giovani di origine tunisina sono stati arrestati per aver tentato di rapinare un minorenne vicino a piazza del Carmine. La polizia, analizzando i filmati delle telecamere, è riuscita a individuare e fermare i responsabili. Hanno strappato una catenina d'oro dal collo della vittima e sono fuggiti. Qu...

Capo Teulada: Barca di migranti si incaglia - un altro segnale del caos migratorio
  La scorsa notte, una barca con 18 migranti algerini si è incagliata tra gli scogli di Capo Teulada, Sardegna. La Guardia di Finanza è intervenuta prontamente, soccorrendo i migranti, tra cui un minore e un disabile, trasportati poi in ospedale. Gli altri sono stati trasferiti nel centro di accoglienza di Monastir. &n...

Bloccata la linea ferroviaria turistica di Bosa
Il ponte di ferro che sovrasta la SS 129 Bis, fondamentale collegamento tra il Margine e la Planargia, ha subito gravi danni nei giorni scorsi. Un mezzo pesante ha causato il danno, dileguandosi senza denunciare l'incidente, lasciando dietro di sé una situazione critica.Inizialmente, si sperava in un rapido ripristino del ponte. Tuttavia, le prospe...