I Guerrieri del Ring: La leggenda del pugilato in Sardegna

  La boxe in Sardegna è un esempio straordinario di come uno sport possa radicarsi e fiorire in un contesto geografico e culturale specifico, diventando un simbolo di identità e orgoglio locale. Questa storia, lunga e ricca, inizia con le testimonianze archeologiche come i Giganti di Mont 'e Prama e i bronzetti di Santu Luca di Ozieri e Dorgali, che risalgono al IX/VIII secolo a.C. e suggeriscono un legame antico e profondo con la pratica del pugilato.

  Nel corso della storia, la Sardegna ha sempre mantenuto una forte tradizione in questa disciplina, come evidenziato dal lavoro di storici e archeologi, tra cui Paola Basoli. Il pugilato, insieme ad altre attività motorie e agonistiche come la caccia, la lotta, il tiro con l'arco, e le corse con i cavalli, era parte integrante della vita dei sardi, evidenziando la naturale inclinazione alla competizione. Focalizzandoci sugli anni '50, '60 e '70, notiamo un periodo di particolare brillantezza per la boxe in Sardegna. Grazie a figure come Antonino Picciau e Lello Scano, la regione ha prodotto campioni eccezionali come Gianni Zuddas, Gian Paolo Melis, Piero Rollo, Fortunato Manca, Franco Udella e Tonino Puddu. 

  Questi atleti non solo hanno vinto titoli a livello nazionale e internazionale, ma hanno anche contribuito a forgiare un'identità sportiva distintiva per la Sardegna. Un caso speciale è quello di Tore Burruni, che ha lasciato un'impronta indelebile nella storia del pugilato sardo e mondiale. Burruni non era solo un campione europeo e mondiale, ma anche un simbolo dell'orgoglio e della passione sportiva sarda. In tempi più recenti, il pugilato sardo ha continuato a prosperare grazie ad atleti come Manuel Cappai, Federico Serra, e Alessandro Goddi. Questi pugili moderni hanno dimostrato che la tradizione della boxe in Sardegna rimane forte e vibrante, nonostante le sfide e le difficoltà. La vitalità della boxe in Sardegna si riflette anche nel numero crescente di palestre e atleti. 

  Con 42 palestre affiliate e quasi 250 agonisti, la Sardegna non solo mantiene, ma sta anche espandendo la sua eredità nel pugilato. Questo è un chiaro segno che, nonostante le sfide economiche e organizzative, la passione e l'entusiasmo per la boxe restano vivi. In conclusione, la storia del pugilato in Sardegna è una narrazione affascinante di resistenza, passione e orgoglio. Questo sport non è solo un'attività fisica, ma una parte integrante della cultura e dell'identità sarda, un legame che si rinnova e si rafforza con ogni nuova generazione di pugili.

Sport

Sassari: Una stagione d'oro per il Tarantini Fight club
  Un totale di 35 medaglie, 20 conquistate nelle Mma e 15 nella Muay thai, quindi 14 ori equamente divisi tra le due discipline sportive. Sono solo alcuni dei numeri che descrivono la stagione brillante, quella 2023-2024, vissuta dai "guerrieri" del Tarantini Fight club. Ad allungare la lista degli obiettivi raggiunti dal club sassarese ci s...

Cagliari, Nicola convoca 31 giocatori per il ritiro in Valle D'Aosta
  Mister Davide Nicola ha diramato la lista dei 31 convocati per il ritiro di Châtillon e Saint Vincent, con i rossoblù che verso la Valle d'Aosta per il secondo “step” della preparazione pre-campionato. Allo stadio “Brunod” di Châtillon di terranno doppie sedute di allenamento al mattino (ore 10) e al pomeriggio (ore 17): la prima sessione po...

Arriva in rossoblù Alen Sherri: per 300 mila euro più il 10% sulla futura rivendita.
  Il Cagliari è pronto ad accogliere il suonuovo portiere: Alen Sherri. Il giocatore arriva in rossoblù per 300 mila euro più il 10% sulla futura rivendita e svolgerà nella giornata di lunedì 22 luglio le visite mediche. Sherri firmerà un contratto triennale con l'opzione per un ulteriore anno. L'albanese farà il secondo portiere dietro a Scu...

Quartu Sant'Elena: Patrick Cappai difende la cintura WBC dei Pesi Piuma
  La notte di Quartu Sant'Elena ha visto il trionfo del pugile sardo Patrick Cappai, che con perizia e maestria ha mantenuto saldo il possesso della cintura WBC dei pesi Piuma. Sul ring, Cappai ha fronteggiato il coriaceo avversario Ramadhani Kimwaga, dominando con un punteggio netto di 80-72, espresso unanimemente da tutti i giudici. Cappa...

20ª Tappa Tour: Pogaca fa manita
  132.8 km • 4711m di dislivello • 1676m altitudine massima • 19.7% pendenza massima • 4 salite • 1 Traguardo Volante • Abbuoni 10,6,4. Fuga o movimenti dei big? Oggi ci sarà forse anche battaglia per la maglia a pois, sulle spalle di Carapaz per una manciata di punti rispetto a Pogacar. Vittima del tempo massimo di ieri Arnaud Démare. Dop...

Cagliari: 3-0 alla Primavera nel primo test estivo
  In un pomeriggio caldo ad Assemini, il Cagliari ha dato il via alla sua stagione 2024/25 con una convincente vittoria per 3-0 contro la formazione Primavera guidata da Pisacane. Davide Nicola ha approfittato di questa prima amichevole per testare nuovi schemi e valutare i nuovi arrivati. Il primo gol della stagione è stato siglato dal bra...

Dalia Kaddari inaugura la nuova pista all’Esperia
  ?La madrina della serata in casa-Esperia è stata Dalia Kaddari, in procinto di partire per le imminenti Olimpiadi di Parigi. È stata inaugurata con la partecipazione della velocista quartese la nuova pista d’atletica dell’impianto di via Pessagno. Sono stati celeri i lavori che hanno avuto una notevole accelerazione nell’ultimo anno e permet...