La fine della II° Guerra in mondiale in Sardegna

  La destituzione e l'arresto di Mussolini, il 25 luglio 1943, non suscitano in Sardegna significative reazioni, salvo qualche manifestazione isolata di giubilo. Che la guerra non sia finita è subito chiaro ai Sardi, che temono ora, dopo quello del 10 luglio in Sicilia, uno sbarco degli Alleati nell'isola. Non sarà cosÌ, invece. Con l'annuncio dell'armistizio, l'8 settembre, le truppe tedesche presenti nell'isola scelgono di ritirarsi in Corsica. 

  Un accordo col comandante militare italiano, il generale Antonio Basso, consente loro di lasciare la Sardegna praticamente senza combattere. Fu questa una decisione saggia che risparmiò alla popolazione gravi conseguenze e che in seguito portarono il generale Basso di fronte al tribunale militare. Fu assolto, dopo quasi due anni di prigionia il 28 giugno successivo. Collocato nella riserva il 29 giugno 1946 ed in congedo assoluto il 27 giugno 1954. Nel 1947 pubblicò, per i tipi Rispoli a Napoli, L'armistizio del settembre 1943 in Sardegna. Si presentò come candidato per il Movimento Nazionalista per la Democrazia Sociale alle Elezioni politiche in Italia del 1948 a Cagliari ma non venne eletto. 

  Viene insignito della medaglia mauriziana al merito di 10 lustri di carriera militare il 2 febbraio 1956. Muore all'età di 77 anni nell'ottobre del 1958. In Sardegna erano presenti cinque divisioni male armate e male equipaggiate, debolmente motorizzate e con pochi e vecchi carri armati, dislocati prevalentemente in Gallura. I tedeschi invece disponevano della 90° Panzergrenadier schierata in Marmilla, integrata da altri contingenti provenienti dalla Francia, dalla Germania e dall'Italia. Potentemente armata con 250 carri "Tigre", artiglierie e genio, potevano contare su discrete forze aeree, dislocate nei principali aeroporti. Le colonne lasciarono Cagliari lungo la 131 dove si concentrarono anche le guarnigioni dislocate nell'interno.

  Due gli episodi di resistenza da parte di isolati reparti italiani: a Oristano, all 'altezza del ponte sul Tirso, che un reggimento dell'esercito, armi alla mano, impedisce ai tedeschi di fare saltare. Fu un reggimento comandato dal colonnello JardusFontana di Iglesias a impedire ai tedeschi di far saltare il ponte Mannu sul fiume Tirso. Dopo una dura battaglia i tedeschiripreso il loro cammino verso i porti d'imbarco. Nella stessa giornata del 9 settembre a Macomer il tenente colonnello Antonio Luserna nel tentativo di persuadere i suoi uomini della divione paracadusti Nembo a non unirsi ai tedeschi venne ucciso a tradimento e il suo corpo chiuso in un sacco venne gettato a mare a Santa Teresa di Gallura. A La Maddalena i combattimenti tra soldati italiani e tedeschi durano fino al 13 settetnbre, provocando morti dalle due parti. I tedeschi si erano impadroniti della base militare e avevano fatto prigionieri due ammiragli. 

  Uno di questi, Carlo Avegno, liberatosi, si impadronì del deposito delle armi ed insieme ad un manipolo di uomini diede vita ad una furibonda battaglia di resistenza. I tedeschi in un primo momento si accordarono per interrompere le ostilità e raggiungere il porto di Palau. L' accordo non venne rispettato dai tedeschi che ripresero i combattimenti. Diversi soldati italiani persero la vita tra cui Carlo Avegno. I tedeschi riuscirono ad imbarcarsi insieme ad alcuni reparti della Nembo a Palau e Santa Teresa di Gallura. Con la partenza dei nazi-fascisti, l'isola visse la sua ultima esperienza di guerra diretta. Qualche giorno dopo i primi soldati americani sbarcheranno a Cagliari.

Cronaca

Tragedia sulla SS 125: Muore centauro di 54 anni
  Nel territorio di Urzulei, lungo la SS 125, si è verificato un tragico incidente che ha causato la morte di un centauro di 54 anni. L'uomo è stato sbalzato dalla moto dopo un violento urto con un autoveicolo. Le sue condizioni sono apparse subito gravissime. Immediatamente dalla centrale è stato attivato Echo Lima 3, l'elisoccorso dell'Ar...

Alghero: Arrestati due truffatori di origine campana
  Nel pomeriggio di venerdì, i Carabinieri della Compagnia di Alghero hanno arrestato in flagrante due individui di origine campana: un uomo di 53 anni e una donna di 23 anni. I due sono accusati di aver orchestrato una truffa ai danni di un'anziana signora di 73 anni. Secondo quanto ricostruito dalle forze dell'ordine, in tarda mattinata i...

Incendi in Sardegna: Un intervento aereo per spegnere le fiamme a Pimentel
  Ieri, in Sardegna, il fuoco ha imperversato con quattro incendi sul territorio regionale. Tra questi, uno ha richiesto l'intervento aereo del Corpo Forestale, evidenziando ancora una volta l'incapacità delle istituzioni di prevenire e gestire efficacemente le emergenze ambientali. L'incendio più significativo si è verificato nel comune di...

Allevatori sardi fortemente penalizzati dalle regole PAC: Un disastro annunciato
  Le regole della Politica Agricola Comune (PAC) 2023/2027 si rivelano un autentico massacro per gli allevatori sardi. A causa di una norma mal concepita e applicata attraverso il portale Classy Farm, migliaia di aziende di allevamento ovino, caprino e bovino in Sardegna perderanno circa 30 milioni di euro di aiuti PAC per il 2023. Questo disa...

Chi è Carlo Acutis, il Beato morto a 15 anni che diventerà Santo
  Carlo Acutis è stato un giovane italiano, venerato come beato dalla Chiesa cattolica. Nato a Londra il 3 maggio 1991, Carlo Acutis ha trascorso gran parte della sua breve vita a Milano. La sua storia è straordinaria e ispiratrice. Il Beato Carlo Acutis diventerà Santo: è quanto annunciato dalla sala stampa vaticana a seguito dell’autorizz...