La Sardegna onora il maestro di canto a chitarra Gavino Loria

Ieri sera, sabato 16 marzo 2024, nel meraviglioso paese di Osilo, Madre Cultura ha permesso che la figura umano-artistica di Gavino Loria fosse onorata ufficialmente dinanzi ad un numerosissimo pubblico, altrettanti cultori ed appassionati dell’arte canora a chitarra, e gli ospiti d’onore presenti. La cerimonia del Premio alla Carriera conferito al maestro Loria, è stata magistralmente condotta da Antonio Strinna e Bruno Maludrottu; i due uomini di cultura, attraverso le loro affermate qualità artistiche, hanno saputo dare alla serata quell’equilibrio tra emozione e professionalità, di cui ormai, lo vediamo spesso, le manifestazioni importanti eccellono per difetto. Con i loro interventi, i sindaci di Osilo e Romana, Giovanni Ligios con Lucia Catte, hanno fatto sì che il Premio alla Carriera e l’Attestato di Benemerenza, fossero veramente e indubitabilmente il frutto di un riconoscimento globale, tutto sardo, per il maestro Loria; e questo è stato enfatizzato anche da coloro che da diverse località isolane, tra le quali cito Cossoine e Monti, hanno viaggiato verso Osilo per omaggiare il cantadore Gavino Loria. Maria Luisa Congiu, madrina dell’evento dedicato a Loria, ha dato una maggiore nota di sentimento con le sue parole, conferendo a quel momento di festa, uno spirito più profondo, grondante di Sardegna: pura e vera identità culturale. Il percorso artistico di Gavino Loria, richiama alla mente tutti coloro che lo hanno apprezzato sul palco, e al di fuori delle gare di canto: l’uomo e l’artista sono stati continuamente una cosa sola; e tale unità, si è sempre rivelata intrisa di Bellezza e Umiltà allo stesso modo. La Bellezza e l’Umiltà di un cantadore non poteva essere che legata ad un’appassionante, entusiasmante gara celebrativa per il maestro Loria: sul palco osilese, i cantadores Matteo Dore, Pino Masala, Adriano Piredda, hanno regalato al pubblico ogni sfumatura e potenza delle loro voci, brillantemente accompagnati dalla chitarra di Bruno Maludrottu e dalla fisarmonica di Gianuario Sannia. L’evento osilese, ha rivelato anche quanto sia prezioso, fondamentale l’ambito familiare; e negli occhi, e tra gli sguardi, della moglie e dei figli di Gavino Loria, si è potuto osservare un indefinibile, non misurabile senso d’amore per quello che stava accadendo: con ragione, infatti, la serata non si è unicamente rivolta alla presenza di Gavino, ma si è estesa a tutta la sua bella famiglia. Concludo queste mie righe, dicendo che io c’ero, ad Osilo, la sera del 16 marzo 2024; ed ho visto Madre Cultura, avvolgere col suo abito artistico Gavino Loria e Matteo Dore, donando loro quella continuità culturale che trascende il passato, il presente e il futuro.

Cronaca

La fine della II° Guerra in mondiale in Sardegna
  La destituzione e l'arresto di Mussolini, il 25 luglio 1943, non suscitano in Sardegna significative reazioni, salvo qualche manifestazione isolata di giubilo. Che la guerra non sia finita è subito chiaro ai Sardi, che temono ora, dopo quello del 10 luglio in Sicilia, uno sbarco degli Alleati nell'isola. Non sarà cosÌ, invece. Con l'annu...

Arrestato il primario di urologia dell'ospedale Santissima Trinità di Cagliari
  Antonello De Lisa, primario del reparto di Urologia e docente universitario, è stato posto agli arresti domiciliari con l'accusa di peculato e truffa. Il medico 64enne avrebbe svolto attività intra moenia nell'ambulatorio dell'Ospedale Santissima Trinità, senza versare all'Azienda Sanitaria le somme dovute, contravvenendo alla normativa vige...

Sapori di Sardegna: Una battaglia gastronomica tra i giocatori del Cagliari
  A pochi giorni dal pareggio maturato in terra lombarda contro la fortissima Inter, si è tenuto un appuntamento colmo di gioia ed entusiasmo presso la splendida location della Manifattura Tabacchi. Un evento (di stampo culinario) che ha visto sfidarsi "a colpi di pentole e fornelli" due componenti della rosa allenata dall’ottimo mister Claudi...

Grave Incidente sulla SS597: Cinque Feriti in Codice Rosso
  Questa mattina si è verificato un grave incidente sulla SS597 “Di Logudoro”, la strada che collega Sassari a Olbia. L'incidente ha causato la chiusura dell'arteria al km 50,060, in entrambe le direzioni, nei pressi di Berchidda, al fine di permettere le operazioni di soccorso. Secondo quanto emerso, l'incidente è avvenuto probabilmente a ...

Nuove proposte per il rilancio del comprensorio agricolo sardo
  In risposta alle sfide attuali che affliggono il settore agricolo e dell'allevamento in Sardegna, l'Associazione Sindacale Agricola ha presentato una serie di proposte mirate per affrontare le problematiche esistenti e promuovere il rilancio del comprensorio agricolo sardo. La situazione attuale del comparto agricolo è caratterizzata da u...

La giunta Todde blocca i 4 nuovi ospedali di Solinas
  Nel teatro politico sardo, un sipario si abbassa definitivamente sul progetto ambizioso dei quattro nuovi ospedali a Cagliari, Sassari, Alghero e nel Sulcis, lanciato con fervore dal governo di Christian Solinas.  La nuova regia è nelle mani della giunta regionale di Alessandra Todde, che con un colpo di spugna ha ar...

La Futsal Alghero e l'odissea di una "casa" perduta: Un appello al cambiamento
  Nello sport algherese continua a leversi da tempo un grido di disperazione persistente. La Futsal Alghero, portabandiera dell'orgoglio locale, si trova ad affrontare una sfida che minaccia di più il suo spirito combattivo sul campo: la mancanza di un impianto sportivo adeguato nella propria città.   Da luglio, l...