AOU Sassari: Il primo soccorso si impara a scuola

  Nel contesto sempre più attento all'emergenza e all'urgenza, le istituzioni scolastiche emergono come luoghi privilegiati per promuovere la consapevolezza e l'educazione alla salute. Il progetto "Basi di primo soccorso tra i banchi di scuola", ideato e organizzato dal personale medico e infermieristico della Medicina d’Urgenza dell’Azienda ospedaliera universitaria di Sassari, si pone come obiettivo principale l'introduzione di competenze teorico-pratiche legate all'emergenza sanitaria nel percorso scolastico, in particolare nella scuola primaria. E il primo incontro con i bambini e i loro insegnanti è in programma il 6 marzo, alle ore 8,30: protagonisti saranno gli alunni delle 5A e 5B della scuola primaria di via Duca degli Abruzzi a Sassari. «È fondamentale promuovere una cultura del soccorso adeguato fin dalla giovane età", il dottor Paolo Pinna Parpaglia, direttore del Pronto Soccorso dell'Aou di Sassari. 

  Il progetto coinvolge attivamente tre dottoresse esperte nell'ambito della Medicina d'Urgenza: la dottoressa Antonella Sanna, dirigente medico, la dottoressa Monica Paccalli, coordinatrice, e la dottoressa Maria Paola Silvas, collaboratrice professionale sanitaria infermieristica. Il progetto è realizzato in collaborazione con la struttura di Formazione, ricerca e sperimentazione clinica diretta dal professor Giovanni Sotgiu: «Investire nella formazione dei più giovani in materia di primo soccorso - afferma il docente - è cruciale per creare una società consapevole e pronta a fronteggiare le emergenze con tempestività e competenza». Attraverso lezioni interattive e pratiche, gli studenti delle classi 4° e 5° della scuola primaria acquisiranno competenze cruciali come il riconoscimento delle situazioni di pericolo, le tecniche di primo soccorso, mentre i docenti potranno acquisire le prime nozioni delle tecniche salvavita. Inoltre, il progetto mira a sensibilizzare gli studenti sull'importanza della prevenzione, con consigli pratici quali l'uso delle cinture di sicurezza e del casco. Dopo il primo incontro di mercoledì 6 marzo con la Primaria di via Duca degli Abruzzi, sono in programma altri tre incontri nelle scuole primarie di via Washington e di via Civitavecchia.

  Le finalità del progetto includono la diffusione di una cultura del soccorso, l'incoraggiamento dei valori di solidarietà e senso civico, e la sensibilizzazione all'emergenza-urgenza. Il coinvolgimento attivo degli studenti e del personale scolastico, attraverso simulazioni di situazioni di emergenza, permetterà loro di diventare protagonisti attivi nella catena della sopravvivenza. Il corso, della durata di 3 ore, prevede lezioni frontali e interattive sulla conoscenza della catena del soccorso, le prime nozioni del Pronto Soccorso e il corretto utilizzo del sistema dell'emergenza (118 e pronto soccorso), e le situazioni a rischio. Infine, il progetto si conclude con una visita guidata all'interno di un mezzo di soccorso. L'ambulanza è messa a disposizione della Croce Blu Sassari che ha reso disponibile anche anche il materiale utilizzato nei casi di emergenza-urgenza. In sintesi, il progetto "Basi di primo soccorso tra i banchi di scuola" si propone di educare alla salute e preparare gli studenti a reagire prontamente in situazioni di emergenza, contribuendo così a una comunità più consapevole e sicura.

Cronaca

La fine della II° Guerra in mondiale in Sardegna
  La destituzione e l'arresto di Mussolini, il 25 luglio 1943, non suscitano in Sardegna significative reazioni, salvo qualche manifestazione isolata di giubilo. Che la guerra non sia finita è subito chiaro ai Sardi, che temono ora, dopo quello del 10 luglio in Sicilia, uno sbarco degli Alleati nell'isola. Non sarà cosÌ, invece. Con l'annu...

Arrestato il primario di urologia dell'ospedale Santissima Trinità di Cagliari
  Antonello De Lisa, primario del reparto di Urologia e docente universitario, è stato posto agli arresti domiciliari con l'accusa di peculato e truffa. Il medico 64enne avrebbe svolto attività intra moenia nell'ambulatorio dell'Ospedale Santissima Trinità, senza versare all'Azienda Sanitaria le somme dovute, contravvenendo alla normativa vige...

Sapori di Sardegna: Una battaglia gastronomica tra i giocatori del Cagliari
  A pochi giorni dal pareggio maturato in terra lombarda contro la fortissima Inter, si è tenuto un appuntamento colmo di gioia ed entusiasmo presso la splendida location della Manifattura Tabacchi. Un evento (di stampo culinario) che ha visto sfidarsi "a colpi di pentole e fornelli" due componenti della rosa allenata dall’ottimo mister Claudi...

Grave Incidente sulla SS597: Cinque Feriti in Codice Rosso
  Questa mattina si è verificato un grave incidente sulla SS597 “Di Logudoro”, la strada che collega Sassari a Olbia. L'incidente ha causato la chiusura dell'arteria al km 50,060, in entrambe le direzioni, nei pressi di Berchidda, al fine di permettere le operazioni di soccorso. Secondo quanto emerso, l'incidente è avvenuto probabilmente a ...

Nuove proposte per il rilancio del comprensorio agricolo sardo
  In risposta alle sfide attuali che affliggono il settore agricolo e dell'allevamento in Sardegna, l'Associazione Sindacale Agricola ha presentato una serie di proposte mirate per affrontare le problematiche esistenti e promuovere il rilancio del comprensorio agricolo sardo. La situazione attuale del comparto agricolo è caratterizzata da u...

La giunta Todde blocca i 4 nuovi ospedali di Solinas
  Nel teatro politico sardo, un sipario si abbassa definitivamente sul progetto ambizioso dei quattro nuovi ospedali a Cagliari, Sassari, Alghero e nel Sulcis, lanciato con fervore dal governo di Christian Solinas.  La nuova regia è nelle mani della giunta regionale di Alessandra Todde, che con un colpo di spugna ha ar...

La Futsal Alghero e l'odissea di una "casa" perduta: Un appello al cambiamento
  Nello sport algherese continua a leversi da tempo un grido di disperazione persistente. La Futsal Alghero, portabandiera dell'orgoglio locale, si trova ad affrontare una sfida che minaccia di più il suo spirito combattivo sul campo: la mancanza di un impianto sportivo adeguato nella propria città.   Da luglio, l...