Verde Sardegna: L'isola dell'eccellenza nella raccolta differenziata

  In Sardegna, l'isola che da anni tiene alto il vessillo dell'ecologia, si registra un'impresa degna di nota: si conferma al secondo posto nella classifica nazionale per la raccolta differenziata, un traguardo non da poco che parla di impegno, consapevolezza ambientale e, soprattutto, di una comunità che ha saputo raccogliere la sfida del futuro. "Centosettanta comuni raggiungono l'obiettivo dell'80%".

  Questo dato, per quanto secco e asettico possa sembrare, è il frutto di una politica ambientale che ha messo al centro la qualità della vita dei suoi abitanti e la tutela del paesaggio. Sardegna, l'isola del mare cristallino e delle spiagge dorate, si dimostra ancora una volta avanguardista nel panorama nazionale, con una percentuale di comuni che hanno raggiunto e superato l'ambizioso traguardo del 2022 stabilito dal Piano regionale rifiuti. Non si tratta solo di numeri. Dietro ci sono storie di comunità che si sono mobilitate, di amministrazioni locali che hanno creduto in un progetto di sostenibilità a lungo termine, di cittadini che hanno cambiato le loro abitudini quotidiane in nome di un bene più grande. Nuoro, per esempio, diventa il primo capoluogo sardo "Rifiuti Free", un titolo che porta con orgoglio, essendo l'unico in Italia al di fuori del Nord Est a potersi fregiare di questa denominazione. 

  Durante la VI edizione dell'EcoForum Sardegna, tenutasi nel suggestivo scenario del Parco Naturale Regionale Molentargius-Saline, sono stati premiati 18 comuni costieri e 8 dell'interno, tutti esempi virtuosi di come l'impegno collettivo possa tradursi in risultati tangibili e misurabili. E i risultati non si fermano qui. Il rapporto Rifiuti Urbani 2023 dell'Ispra sottolinea come la Sardegna sia destinataria di un significativo investimento per l'ammodernamento e la realizzazione di nuovi impianti di raccolta differenziata, finanziati dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza: 9 impianti saranno costruiti o rinnovati, sparsi tra le province di Sassari, Cagliari, Oristano e la Provincia Sud Sardegna. "La Sardegna conferma il suo secondo posto nella classifica italiana per la raccolta differenziata. I Comuni Rifiuti Free virtuosi e i Comuni Ricicloni con l'80% di raccolta differenziata sono in forte crescita rispetto al 2021", afferma Annalisa Colombu, presidente di Legambiente Sardegna, evidenziando come l'impegno dei cittadini sia stato premiato non solo in termini ambientali ma anche con vantaggi economici, attraverso la riduzione della bolletta TARI. 

  Stefano Ciafani, presidente nazionale di Legambiente, richiama però all'azione: "Ora però - dice - bisogna completare questa rivoluzione". E la rivoluzione di cui parla riguarda la realizzazione degli impianti industriali di riciclo, l'aumento della qualità e quantità della raccolta differenziata, e un sistema di premiazione ancora più incentrato sulle utenze virtuose. In un'epoca in cui la questione ambientale è sempre più pressante, la Sardegna si pone come modello di come le comunità possono essere protagoniste del cambiamento, attraverso scelte consapevoli e politiche lungimiranti. La sfida è ancora aperta, ma l'isola sembra essere sulla giusta rotta.

Cronaca

Anziani nel mirino: la Polizia locale di Sassari scende in campo contro le truffe
  A Sassari si è scatenata una vera e propria caccia al truffatore. E chi meglio della Polizia Locale può mettersi a capo di questa crociata? Martedì 5 marzo, alle ore 17, il Dipartimento di Agraria dell'Università di Sassari si trasformerà in un fortino contro l'inganno, ospitando un incontro di vitale importanza organizzato dalla Polizia Loc...

Il caos dei monopattini elettrici in giro per Cagliari
  Per me si va nella città dolente, per me si va nell’etterno dolore, Per me si va tra la perduta gente. Queste sono le parole che chiunque si accingeva a visitare l’inferno dantesco, leggeva sulla porta.   Oggi, queste stesse parole potrebbero applicarsi tranquillamente in qualunque portone d’ingresso, per esse...

AOU Sassari: Il primo soccorso si impara a scuola
  Nel contesto sempre più attento all'emergenza e all'urgenza, le istituzioni scolastiche emergono come luoghi privilegiati per promuovere la consapevolezza e l'educazione alla salute. Il progetto "Basi di primo soccorso tra i banchi di scuola", ideato e organizzato dal personale medico e infermieristico della Medicina d’Urgenza dell’Azienda o...

Conte in Sardegna: "Pronti ad un reddito di cittadinanza a livello regionale"
  La recente affermazione di Giuseppe Conte, leader del Movimento 5 Stelle (M5S), sul rafforzamento del reddito di cittadinanza, in particolare con l'introduzione di una versione regionale in Sardegna, segna un momento significativo nel dibattito socio-economico italiano. Dopo la vittoria in Sardegna, Conte ha dichiarato a "Diritto e Rovescio"...

La corte costituzionale approva la legge regionale sulla medicina generale
  In un'importante decisione, la Corte Costituzionale ha dichiarato “Non fondate le questioni di legittimità costituzionale dell’art. 1, comma 1, della legge della Regione Sardegna 5 maggio 2023, n. 5 (Disposizioni urgenti in materia di assistenza primaria)”. Con la sentenza 26/2024 depositata il 27 febbraio, il ricorso presentato dal Consigli...

Cagliari è un'odissea di buche - Solo nel mese di gennaio chiuse 424
  A Cagliari, pare che il Comune abbia deciso di giocare a un nuovo, entusiasmante gioco: "Chi chiude più buche vince". Ebbene, a gennaio 2024, la Global Service si è aggiudicata il primo premio con la chiusura di ben 424 buche stradali solo a gennaio.   Ma non è tutto: nel fervente spirito di innovazione, sono stati tr...

Denuncia shock all'ospedale Brotzu: "Abusato da un infermiere"
  Un fatto gravissimo emerge dalle mura dell'ospedale Brotzu di Cagliari, scuotendo profondamente la comunità locale e quella sanitaria nazionale. Un giovane, vittima di un incidente stradale che lo ha lasciato con fratture e lesioni, ha lanciato un'accusa terribile: «Abusato sessualmente da un infermiere mentre ero bloccato, e dolorante, in u...