Nefrologia e diali ad Aglesias, Carla Cuccu: "La ASL Sulcis iglesiente non ha rispettato gli impegni"

  “In questi mesi mi sono interessata alla situazione, orribile, che stanno vivendo i pazienti in dialisi ad Iglesias. Avevo incontrato nell’ospedale Santa Barbara di Iglesias l’associazione ANED dei trapiantati ed alcuni medici del reparto di Nefrologia e Dialisi. Avevo anche incontrato la direttrice sanitaria di Iglesias, ed avevo visionato i nuovi spazi preposti”. “Risultato? Tantissime parole e zero fatti. Non mi stupisce. Ennesima dimostrazione d’intenti della ASL Sulcis Iglesiente sugli ospedali di Iglesias. Nella mia ispezione fatta al CTO, ho visionato i locali constatando che ce ne sono di gia' pronti ed idonei per il trasferimento del reparto dialisi senza rivoluzionare altri reparti che erogano prestazioni sanitarie di eccellenza per i cittadini e per tutti coloro che vi si riversano dai comuni limitrofi ”.

  Il centro dialisi di Iglesias ha avuto tante difficoltà in questi anni, inizialmente erano circa 1500 le persone seguite in ambulatorio, ora sono diventate molte di più. L’obiettivo deve essere quello di migliorare il servizio, e di avere sanitari e pazienti soddisfatti di un centro che risponda alle proprie esigenze. Il centro si occupa anche della prevenzione di persone in una fase pre-dialisi, e questo significa esser raggiunti da tantissime persone presenti in tutto il territorio. “Ricordiamo inoltre che sussiste un grave problema, ovvero l’isolamento rispetto alla cardiologia ed alla terapia intensiva che crea delle situazioni estremamente pericolose, in quanto i pazienti in dialisi possono presentare dei problemi acuti, a cui serve esser pronti sempre”. “Come mai la Direzione Generale e quella sanitaria continuano a bloccare l'ulteriore sviluppo del CTO addirittura trasferendo medici al Sirai cosi' da lasciare il CTO sguarnito di medici per dire, poi, che non essendoci i medici i reparti non possono lavorare e devono chiudersi? Perche' continuano a dichiarare che il CTO deve essere chiuso diffondendo informazioni errate alla popolazione, allarmandola? Non garantire un reparto dialisi efficiente al CTO di Iglesias significa anche scoraggiare i tanti turisti che sceglieranno altre mete” . 

  “In questi giorni depositerò una nuova interrogazione, purtroppo l'ennesima che resterà priva di riscontro come le quasi 300 che ho gia' protocollate, rivolta al presidente Solinas e all’assessore Doria. La Regione agisca immediatamente per queste persone, per non mettere a rischio la loro vita e la loro dignità. Non si può andare avanti così. Chiederò risposte su questa "incomprensibile" gestione della ASL Sulcis Iglesiente, auspicando un repentino cambio di rotta affinché sia il CTO che il Sirai possano lavorare conformemente a quanto dispone la rete ospedaliere licenziata dal Consiglio regionale sardo e non essere, mio malgrado, costretta a chiedere l'intervento della Procura della Repubblica e della Corte dei Conti affinché diano a tutti i cittadini le risposte che, finora, ne' l'assessorato alla sanità ne' le direttrici generale e sanitaria mi hanno fornito.”

Cronaca

Dramma a Sinnai: Giovane uccide la madre a coltellate
  Un pomeriggio di sangue a Sinnai. In via Monte Genis, un giovane ha brutalmente ucciso la madre con numerose coltellate. È successo poco dopo le 16, all'interno della loro abitazione. Il figlio, il carnefice, è stato immediatamente fermato dai carabinieri, che sono intervenuti sul posto.   Un episodio che scuote...

Italia: Ecatombe nelle carceri, 44° suicidio dall'inizio dell'anno
  Un urlo di dolore si leva dalle mura di Bancali, a Sassari. Un detenuto, sopraffatto dalla disperazione, ha scelto di sfuggire alla sua prigionia impiccandosi con le lenzuola nel reparto ospedaliero dell'istituto penitenziario. Questa morte segna il 44esimo suicidio tra i detenuti in Italia dall'inizio dell'anno, e il quarto in poco più di 2...

Tragico incidente a La Maddalena: Giovane ufficiale della marina perde la vita
  L'alba ha portato con sé una tragica notizia per La Maddalena. Pietro Stipa, giovane ufficiale della Marina originario di Grosseto, ha perso la vita in un incidente in gommone. Alle prime ore del mattino, il gommone su cui viaggiava con una ragazza, rimasta illesa, si è schiantato contro degli scogli affioranti. La Guardia Costiera ha recupe...

Clamoroso ad Alghero: Turisti intrappolati tra i gradini del porto
  Alghero, Via Garibaldi - Il dramma del turismo moderno è un po' come quello dell'avventura: a volte ci si sente come Indiana Jones, altre volte come Mr. Bean. Ed è proprio quest'ultima la sensazione che deve aver provato una coppia di turisti stamattina, quando, anziché imboccare la strada per il porto, hanno deciso di sperimentare un nuovo ...

Alghero: scoperto artista digitale che evade 120mila euro al fisco
  Ad Alghero, la Guardia di Finanza ha scoperto un artista digitale che ha evaso il fisco per ben 120mila euro. L’artista, operante nel settore della crypto art e degli NFT, ha realizzato oltre 20 vendite di opere digitali utilizzando criptovalute, in particolare Ethereum. Le transazioni non erano state dichiarate al fisco, sfruttando l’anonim...

Rapina in centro a Cagliari: il dramma dell'insicurezza
  Ancora una volta, violenza a Cagliari. Due giovani di origine tunisina sono stati arrestati per aver tentato di rapinare un minorenne vicino a piazza del Carmine. La polizia, analizzando i filmati delle telecamere, è riuscita a individuare e fermare i responsabili. Hanno strappato una catenina d'oro dal collo della vittima e sono fuggiti. Qu...

Capo Teulada: Barca di migranti si incaglia - un altro segnale del caos migratorio
  La scorsa notte, una barca con 18 migranti algerini si è incagliata tra gli scogli di Capo Teulada, Sardegna. La Guardia di Finanza è intervenuta prontamente, soccorrendo i migranti, tra cui un minore e un disabile, trasportati poi in ospedale. Gli altri sono stati trasferiti nel centro di accoglienza di Monastir. &n...

Bloccata la linea ferroviaria turistica di Bosa
Il ponte di ferro che sovrasta la SS 129 Bis, fondamentale collegamento tra il Margine e la Planargia, ha subito gravi danni nei giorni scorsi. Un mezzo pesante ha causato il danno, dileguandosi senza denunciare l'incidente, lasciando dietro di sé una situazione critica.Inizialmente, si sperava in un rapido ripristino del ponte. Tuttavia, le prospe...