EGAS: Il 22 marzo è la Giornata Mondiale dell’Acqua

  Domani si celebra la Giornata mondiale dell’acqua (World Water Day), ricorrenza istituita nel 1992, con la risoluzione di Rio, dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. L’evento nasce con l'obiettivo di sensibilizzare Istituzioni mondiali e opinione pubblica sull'importanza di ridurre lo spreco di acqua e di assumere comportamenti virtuosi col fine di contrastare il cambiamento climatico. Oggi più che mai l’argomento è di estrema attualità, tra le prime grandi questioni che Governo e Regioni si trovano a dover fronteggiare già nell’immediato. Anche l’EGAS, Ente di Governo dell’Ambito della Sardegna, risponde alla chiamata e si conferma parte attiva nel processo di sensibilizzazione ed educazione della cittadinanza verso il tema, mettendo in campo azioni mirate già a partire dalla prossima primavera che saranno presentate alla collettività nelle prossime settimane. Uno tra i compiti da portare avanti quotidianamente è sicuramente quello di monitorare l’isola, analizzare le criticità e favorire investimenti e opere in quei territori maggiormente critici, dove il tasso di perdite idriche, rilevato dal Gestore, è più elevato. 

  Negli ultimi anni sono stati avviate importantissime opere di risanamento del sistema idrico integrato, grazie all’utilizzo di ingenti risorse derivanti da finanziamenti statali ed europei, che stanno consentendo di intraprendere un percorso di miglioramento degli indici di acqua persa dalla rete, ma la strada è ancora lunga. L’azione di tutta la collettività è fondamentale per cercare di invertire o quanto meno rallentare i processi devastanti dovuti al cambiamento climatico: prediligere le scelte consapevoli in tutti gli ambiti della vita, dagli acquisti all’alimentazione, atteggiamenti virtuosi e sostenibili nel vivere quotidiano, ridurre gli sprechi, rispettare l’ambiente in ogni nostro piccolo gesto. L’acqua è un bene che deve essere garantito a tutti ma che non possiamo più dare per scontato. A poche migliaia di chilometri dall’Europa, milioni di persone vivono in condizioni di estrema siccità dove l’acqua è un bene prezioso quanto difficile, se non quasi impossibile, da reperire. In occasione del World Water Day l’Egas ricorda che entro il 30 Maggio 2023 chi vive in condizioni di particolare svantaggio economico ed è in possesso di un’utenza può richiedere il BONUS IDRICO, come sostegno al pagamento delle bollette dell’acqua. Questa importante misura è destinata a tutti i cittadini e le cittadine residenti nel territorio regionale dove il servizio idrico integrato è gestito da Abbanoa SpA e il cui ISEE non sia maggiore di 20 mila euro; per il 2023, la somma complessiva che l’Egas ha destinato al BONUS IDRICO INTEGRATIVO è di due milioni di euro. Per richiedere il contributo è disponibile il portale bonusacqua.it. Il Bonus è comunque a disposizione anche laddove la gestione è affidata al Gestore Acquavitana. Il Presidente Fabio Albieri - “Questa giornata ci impone una riflessione: è fondamentale continuare ad essere protagonisti nelle strategie di salvaguardia dell’acqua, lavorare per contrastare ove possibile il cambiamento climatico e trovare strategie di adattamento al fenomeno per non esserne travolti”.

Cronaca

Dramma a Sinnai: Giovane uccide la madre a coltellate
  Un pomeriggio di sangue a Sinnai. In via Monte Genis, un giovane ha brutalmente ucciso la madre con numerose coltellate. È successo poco dopo le 16, all'interno della loro abitazione. Il figlio, il carnefice, è stato immediatamente fermato dai carabinieri, che sono intervenuti sul posto.   Un episodio che scuote...

Italia: Ecatombe nelle carceri, 44° suicidio dall'inizio dell'anno
  Un urlo di dolore si leva dalle mura di Bancali, a Sassari. Un detenuto, sopraffatto dalla disperazione, ha scelto di sfuggire alla sua prigionia impiccandosi con le lenzuola nel reparto ospedaliero dell'istituto penitenziario. Questa morte segna il 44esimo suicidio tra i detenuti in Italia dall'inizio dell'anno, e il quarto in poco più di 2...

Tragico incidente a La Maddalena: Giovane ufficiale della marina perde la vita
  L'alba ha portato con sé una tragica notizia per La Maddalena. Pietro Stipa, giovane ufficiale della Marina originario di Grosseto, ha perso la vita in un incidente in gommone. Alle prime ore del mattino, il gommone su cui viaggiava con una ragazza, rimasta illesa, si è schiantato contro degli scogli affioranti. La Guardia Costiera ha recupe...

Clamoroso ad Alghero: Turisti intrappolati tra i gradini del porto
  Alghero, Via Garibaldi - Il dramma del turismo moderno è un po' come quello dell'avventura: a volte ci si sente come Indiana Jones, altre volte come Mr. Bean. Ed è proprio quest'ultima la sensazione che deve aver provato una coppia di turisti stamattina, quando, anziché imboccare la strada per il porto, hanno deciso di sperimentare un nuovo ...

Alghero: scoperto artista digitale che evade 120mila euro al fisco
  Ad Alghero, la Guardia di Finanza ha scoperto un artista digitale che ha evaso il fisco per ben 120mila euro. L’artista, operante nel settore della crypto art e degli NFT, ha realizzato oltre 20 vendite di opere digitali utilizzando criptovalute, in particolare Ethereum. Le transazioni non erano state dichiarate al fisco, sfruttando l’anonim...

Rapina in centro a Cagliari: il dramma dell'insicurezza
  Ancora una volta, violenza a Cagliari. Due giovani di origine tunisina sono stati arrestati per aver tentato di rapinare un minorenne vicino a piazza del Carmine. La polizia, analizzando i filmati delle telecamere, è riuscita a individuare e fermare i responsabili. Hanno strappato una catenina d'oro dal collo della vittima e sono fuggiti. Qu...

Capo Teulada: Barca di migranti si incaglia - un altro segnale del caos migratorio
  La scorsa notte, una barca con 18 migranti algerini si è incagliata tra gli scogli di Capo Teulada, Sardegna. La Guardia di Finanza è intervenuta prontamente, soccorrendo i migranti, tra cui un minore e un disabile, trasportati poi in ospedale. Gli altri sono stati trasferiti nel centro di accoglienza di Monastir. &n...

Bloccata la linea ferroviaria turistica di Bosa
Il ponte di ferro che sovrasta la SS 129 Bis, fondamentale collegamento tra il Margine e la Planargia, ha subito gravi danni nei giorni scorsi. Un mezzo pesante ha causato il danno, dileguandosi senza denunciare l'incidente, lasciando dietro di sé una situazione critica.Inizialmente, si sperava in un rapido ripristino del ponte. Tuttavia, le prospe...