AOU Cagliari: Angioedema day, Policlinico in campo con consulti gratuiti

  Contro l’angioedema scende in campo l’Aou di Cagliari. Sabato 21, in occasione dell’Angioedema day, la giornata mondiale di questa patologia, al Policlinico Duilio Casula si terranno consulti gratuiti e senza prenotazione. L'angioedema è una patologia che provoca gonfiori nella cute, mucose e organi interni e purtroppo troppo spesso viene confusa con le allergie. I mediatori dell'infiammazione che causano l'angioedema sono soprattutto l'Istamina, la Callicreina e la Bradichinina. Ha una diagnosi semplice e quando i sintomi vengono riconosciuti, la terapia permette di migliorare la qualità di vita dei pazienti.

  L’ambulatorio di Allergologia e immunologia clinica dell'Azienda Ospedaliero Universitaria di Cagliari, dice il dottor Davide Firinu, responsabile del Centro di riferimento Regionale per l’angioedema di Cagliari «è da anni impegnato nella diagnosi e terapia di tutte le forme di questa malattia» ed è per questo che, «in occasione della giornata mondiale, sabato 21 maggio, si effettueranno consulti gratuiti». I consulti si svolgeranno dalle 9 alle 12 negli ambulatori di Allergologia e immunologia clinica, al secondo piano del Policlinico Duilio Casula. Gli specialisti di riferimento saranno, oltre il dottor Davide Firinu, la dottoressa Maria Pina Barca e il professor Stefano Del Giacco. 

  Si riconoscono due forme di Angioedema: una rara forma ereditaria, diffusa in modo uniforme tra uomini e donne, che compare in genere entro i primi venti anni di vita e colpisce circa un migliaio di persone nel nostro paese. E una forma non ereditaria, assai più frequente caratterizzata da pomfi. L'angioedema non ereditario viene trattato con l'uso di cortisonici e antistaminici se è presente anche orticaria. Se si identifica una causa scatenante, è necessario o trattare la causa infettiva scatenante. Per quanto riguarda l'angioedema ereditario, esistono farmaci che consentono di gestire gli attacchi acuti e di effettuare una prevenzione a breve o lungo termine. L’Angioedema day nasce per sensibilizzare e creare attenzione verso questa malattia gestita da diverse figure specialistiche, fra cui soprattutto allergologi e immunologi.

Cronaca

La polizza che non c'è - Due campani truffano una donna di San Sperate
  Ieri a San Sperate, a conclusione di alcune indagini scaturite dalla denuncia querela presentata da un quarantottenne del luogo, impiegato, incensurato, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari, per truffa aggravata, una ventottenne napoletana nota alle forze dell'ordine e un suo concit...

UIL FPL: Fulvia Murru eletta nella segreteria nazionale
  La segretaria generale della Uil Fpl Sardegna Fulvia Murru farà parte della nuova segreteria nazionale della Uil Fpl. L’elezione è avvenuta durante il VI Congresso Nazionale che si è concluso oggi al Tanka Village di Villasimius. La Uil Fpl rappresenta oltre 150.000 lavoratrici e lavoratori della Sanità, delle Funzioni Locali e del Terzo Set...

Delegazione tunisina in Sardegna per progetto di cooperazione internazionale
  Ghomrassen Governatorato di Tataouine e Matmata Governatorato di Gabes. La visita ha come obiettivo quello di consolidare il rapporto di cooperazione internazionale avviato tra Sardegna e Tunisia e le varie istituzioni coinvolte per l’emancipazione delle donne e l’uguaglianza di genere. La delegazione, composta da Olfa Guedidi Sindaca di...

Alghero: Scontro all’incrocio fra tre auto: tre persone ferite
Tre persone sono rimaste ferite in un incidente stradale avvenuto nella mattinata di oggi, venerdì 30 settembre, all'incrocio tra via Leonardo Da Vinci e via Carrabuffas, ad Alghero. Per cause da accertare, tre autovetture si sono scontrate. La squadra dei vigili del fuoco ha provveduto a mettere in sicurezza le vetture coinvolte, mentre il personale del 118 ha soccorso le tre persone ferite. Sul posto presente la polizia locale. Il traffico ha subito rallentamenti.

Piu (Progressisti): “A Sassari ore di assistenza disabili a scuola insufficienti"
  “Le ore di assistenza, nelle scuole del primo ciclo di istruzione, di educatori e oss non sono sufficienti – segnala Antonio Piu, consigliere regionale dei Progressisti – il comune non può rimbalzare le responsabilità alla Regione. Ricevo diverse segnalazioni di genitori e assistenti che mi dicono che, nonostante l’anno scolastico sia inizia...