Partita la campagna elettorale di Gianni Chessa. Pienone alla Fiera di Cagliari

  È partita col botto la campagna elettorale di Gianni Chessa. Palazzo dei Congressi della Fiera Campionaria di Cagliari vestito a festa e stracolmo per lo stesso Chessa, prima scelta nella lista del Partito Sardo d’Azione con la coalizione che sostiene il candidato Presidente della Regione Paolo Truzzu. “Ringrazio anzitutto per la fiducia che mi è stata accordata nelle precedenti elezioni” ha esordito con uno spirito battagliero che traspare nei suoi atteggiamenti. Tanta carne al fuoco è soprattutto Chessa chiede di poter proseguire il suo lavoro in determinati comparti, laddove ha cominciato a seminare ed ora vorrebbe raccogliere. Con lui, nella scheda elettorale, anche la sindaca di Maracalagonis Fadda, che corre assieme Chessa per sostenere Truzzu. Una parte importante nel programma è legata al turismo: archeologico, culturale, religioso, attivo e all’aria aperta, extra-alberghiero e tanto altro per una Regione come la Sardegna che ha un solo neo: lo spopolamento. Ogni anno tremila giovani partono e solo una piccola parte rientra.

  “È un’esperienza che ho fatto anch’io.-ha sottolineato Paolo Truzzu, sindaco di Cagliari-Poi però ho avuto la fortuna di poter rientrare nella mia isola. Ma non tutti ci riescono. Io ho due figlie, una di 16 e l’altra di 18, che vorrei potessero rimanere nell’isola”. Quindi ancora la parola a Chessa che ha stilato una serie di proposte che verranno utilizzate per far rifiorire l’economia e vi saranno tanti aiuti anche alle PMI (Piccole Medie Imprese). La serata, presentata con grande disinvoltura da Fabrizio Serra, si era aperta con l’inno della Brigata Sassari e l’esibizione delle Femminas de Arroli. Chessa ha voluto rimarcare di voler portare avanti un progetto ambizioso per creare in Sardegna l’isola dello sport. Tanti passi avanti sono stati fatti nell’attuale legislatura e tanti altri dovranno essere fatti per coprire tante discipline, ovviamente calcio escluso.

Politica

Francesco Marinaro: Un ringraziamento e un impegno per il futuro della Sardegna
  Al termine di una competizione elettorale che ha visto la Sardegna al centro di intense discussioni e speranze per il futuro, Francesco Marinaro, candidato dei Riformatori Sardi per la circoscrizione di Sassari, emerge non solo come il secondo più votato del suo partito ma anche come un fervente sostenitore di un cambiamento profondo per l'i...

Autonomia differenziata: Todde contro, tra diritti e voti online
  Una secessione dei diritti, nientemeno. Questo il giudizio lapidario di Alessandra Todde, governatrice in pectore della Sardegna, che non usa mezzi termini nel definire l'autonomia differenziata un "provvedimento indecente" che mina alle fondamenta l'unità e l'equità territoriale italiana, soprattutto per le regioni a statuto speciale. ...

Alghero al Centro-Destra: Truzzu sfiora la vittoria regionale, Fratelli d'Italia cresce
  In una tornata elettorale che ha tenuto tutti con il fiato sospeso fino all'ultimo, il centro-destra, guidato da Paolo Truzzu, si è fermato a un passo dal traguardo in Sardegna, mancando per poco più di duemila voti su 750,000 la presidenza della Regione. Tuttavia, ad Alghero, la coalizione di centro-destra, civica e sardista, ha motivo di f...

Soru ci riprova, ma stavolta è Camilla: la nuova stella del Consiglio regionale
  In politica le dinastie contano, anche in Sardegna. Le famiglie spesso si intrecciano con le vicende istituzionali un po' come nel caso della famiglia Soru.   A distanza di vent'anni dal debutto di Renato Soru, l'ex governatore e magnate delle telecomunicazioni, nei corridoi del potere regionale, ecco spuntare u...

Sardegna nel post elezioni: Tra mea culpa, "sputi" e polemiche di genere
  Nel vivace scacchiere politico sardo, le recenti elezioni regionali hanno scosso le acque con una forza tale da far emergere, in maniera prepotente, non solo i vincitori ma anche le loro dichiarazioni, cariche di significati e sfumature che meritano una riflessione più profonda. Al centro di questo turbolento mare, troviamo due figure: Paolo...