Reparti all'avanguardia ad Iglesias, Carla Cuccu: "Pediatria, ginecologia e ostetricia sono reparti d'eccellenza"

  “Nei giorni scorsi ho continuato il mio tour ispettivo presso il C.T.O. di Iglesias. In particolare ho visionato i reparti di Pediatria, Ginecologia e Ostetricia, e poi ho visitato il blocco di Fisioterapia”. “Il reparto di Pediatria di Iglesias è bellissimo. Un reparto moderno, con le ultime tecnologie disponibili. Grandissimi spazi e grandissima organizzazione. Il personale è molto felice di lavorare nel reparto e raccontava la propria dedizione al lavoro verso i bambini. Grande attenzione è stata data anche alla situazione COVID, con la predisposizione di diverse sale di isolamento e di percorsi di sicurezza. Sono rimasta davvero colpita”.

  Ho poi visionato il reparto di Ginecologia ed Ostetricia, che era stato inaugurato nel 2016. Locali nuovissimi e ricchi di tecnologia, tantissimi i posti letto, suddivisi tra ginecologia e ostetricia, a disposizione dei medici anche 1 blocco operatorio ed 1 blocco parto. Un reparto davvero di eccellenza per la Sardegna. “E’ stato molto importante parlare con i medici, gli infermieri e gli OSS del reparto. La loro visione è molto chiara. Sono felicissimi ed orgogliosi di questa struttura moderna ma come al solito ci sono problemi legati al personale. Ma è anche vero che alcuni medici del cagliaritano vengano appositamente qui, entusiasti e felici di lavorare in una struttura d’avanguardia”. “Anche qui, grandissima attenzione per la situazione COVID. Sono state predisposte sale apposite di isolamento, percorsi che hanno garantito la sicurezza in questo periodo complicato ed hanno permesso a tutto il personale medico di operare nel migliore dei modi” . Nell’ultima parte della giornata ho visitato il centro di riabilitazione.

  Il servizio di Riabilitazione Ortopedica del C.T.O. di Iglesias si occupa sia del recupero di pazienti con capacità funzionali motorie ridotte o perdute a causa di malattia o traumatismi ed è un vero punto di riferimento per tutto il territorio dell’Iglesiente. Nuovamente ho trovato medici e personale veramente dedito al proprio lavoro che chiede, a gran voce, nuovi spazi per operare al meglio e offrire ulteriori servizi ai cittadini. Al C.T.O. ci sono inoltre gli spazi idonei e sufficienti per accogliere il centro di dialisi, di cui avevo parlato in precedenza, e di cui nessuno ancora si vuole occupare. E’ palese ed evidente l’intento della Direttrice Generale e della Direttrice Sanitaria di voler chiudere il CTO, nonostante i soldi spesi e gli impegni finanziari presi. Una direzione che ostinatamente e con protervia sta danneggiando l'intero Sulcis Iglesiente impedendo, così, al Sirai di Carbonia ed al CTO di Iglesias di erogare prestazioni sanitarie in complementarietà ai cittadini come previsto dalla rete ospedaliera a tutt'oggi inapplicata. 

  Il silenzio del Governatore Solinas sul continuo boicottaggio del CTO di Iglesias è assordante ed intollerabile. Urge un suo intervento immediato nel rimuovere la dirigenza che sta facendo naufragare la sanità nella ASL del Sulcis Iglesiente. “Il mio impegno prosegue, non mi fermerò sino a quando la ASL Sulcis Iglesiente non darà certezze al futuro della sanità di Iglesias. Abbiamo moltissime potenzialità, medici e personale qualificati, reparti d’eccellenza. Quindi perché demolire queste realtà? Continuerò a tutelare Iglesias e i suoi ospedali, e chiederò risposte in merito alle scelte scellerate che sono state compiute dall’azienda sanitaria in questi anni nell'intero territorio del Sulcis Iglesiente.”

Cronaca

Tragedia sulla SS 125: Muore centauro di 54 anni
  Nel territorio di Urzulei, lungo la SS 125, si è verificato un tragico incidente che ha causato la morte di un centauro di 54 anni. L'uomo è stato sbalzato dalla moto dopo un violento urto con un autoveicolo. Le sue condizioni sono apparse subito gravissime. Immediatamente dalla centrale è stato attivato Echo Lima 3, l'elisoccorso dell'Ar...

Alghero: Arrestati due truffatori di origine campana
  Nel pomeriggio di venerdì, i Carabinieri della Compagnia di Alghero hanno arrestato in flagrante due individui di origine campana: un uomo di 53 anni e una donna di 23 anni. I due sono accusati di aver orchestrato una truffa ai danni di un'anziana signora di 73 anni. Secondo quanto ricostruito dalle forze dell'ordine, in tarda mattinata i...

Incendi in Sardegna: Un intervento aereo per spegnere le fiamme a Pimentel
  Ieri, in Sardegna, il fuoco ha imperversato con quattro incendi sul territorio regionale. Tra questi, uno ha richiesto l'intervento aereo del Corpo Forestale, evidenziando ancora una volta l'incapacità delle istituzioni di prevenire e gestire efficacemente le emergenze ambientali. L'incendio più significativo si è verificato nel comune di...

Allevatori sardi fortemente penalizzati dalle regole PAC: Un disastro annunciato
  Le regole della Politica Agricola Comune (PAC) 2023/2027 si rivelano un autentico massacro per gli allevatori sardi. A causa di una norma mal concepita e applicata attraverso il portale Classy Farm, migliaia di aziende di allevamento ovino, caprino e bovino in Sardegna perderanno circa 30 milioni di euro di aiuti PAC per il 2023. Questo disa...

Chi è Carlo Acutis, il Beato morto a 15 anni che diventerà Santo
  Carlo Acutis è stato un giovane italiano, venerato come beato dalla Chiesa cattolica. Nato a Londra il 3 maggio 1991, Carlo Acutis ha trascorso gran parte della sua breve vita a Milano. La sua storia è straordinaria e ispiratrice. Il Beato Carlo Acutis diventerà Santo: è quanto annunciato dalla sala stampa vaticana a seguito dell’autorizz...