L'angolo filosofico: Esplorando l'Essere e il Tempo - Le Lezioni di Heidegger e Levinas per il mondo moderno

  Nel pensiero di Martin Heidegger, il concetto di "Essere e Tempo" rivela una profonda interconnessione tra l'esistenza e la temporalità. Heidegger sfida la concezione tradizionale dell'essere come qualcosa di fisso e immutabile, sostenendo invece che l'essere è intrinsecamente legato alla temporalità e al divenire. Questo è evidente nel suo concetto di Dasein, o "esserci", che rappresenta la natura unica dell'esistenza umana. 

  Il Da-sein è caratterizzato dalla sua proiettività, dalla sua capacità di essere oltre sé stesso e di essere immerso nel tempo. Questa comprensione rivela un aspetto fondamentale della condizione umana: siamo esseri temporali, la cui esistenza è inseparabile dal fluire del tempo. Riflettendo sulle idee di Heidegger, possiamo iniziare a vedere come la nostra esistenza quotidiana sia modellata da questa relazione dinamica con il tempo, che influisce su ogni aspetto del nostro essere nel mondo. 

  Il Tempo e l'Altro secondo Levinas Emmanuel Levinas offre una prospettiva complementare ma distinta, ponendo l'accento sulla relazione tra il tempo e l'Altro. Nel suo lavoro "Il Tempo e l'Altro", Levinas esplora come la nostra esperienza del tempo sia inestricabilmente legata all'incontro con l'Altro. A differenza di Heidegger, che si concentra sulla temporalità dell'individuo, Levinas vede l'Altro come un elemento cruciale che dà forma alla nostra esperienza del tempo. Questo incontro con l'Altro introduce una dimensione etica nella nostra esperienza del tempo, spostando la focalizzazione dall'io isolato all'io in relazione con gli altri. Per Levinas, l'Altro non è solo un'altra persona, ma è un richiamo alla responsabilità e all'apertura etica. Questo approccio ci invita a riflettere su come le nostre vite siano intrecciate con quelle degli altri e su come questo intreccio influenzi il nostro modo di percepire e vivere nel tempo.

  Il Problema Fondamentale dell'Essere nella Filosofia L'interrogativo sull'essere si erge come il problema centrale della filosofia, come evidenziato nei lavori di Heidegger e Levinas. Questa domanda non è semplicemente una curiosità accademica, ma riflette una ricerca profonda del significato e della natura della nostra esistenza. L'essere, in questo contesto, va oltre la semplice esistenza fisica; tocca le radici della nostra identità, del nostro posto nel mondo, e delle nostre relazioni con gli altri e con il tempo. Esaminando le riflessioni di Heidegger e Levinas, ci troviamo di fronte a una sfida: comprendere l'essere non solo come un concetto astratto, ma come una realtà viva che informa ogni momento della nostra vita. 

  Non-Nascosto e Disvelato: Fenomenologia e Oltre Sia Heidegger che Levinas si occupano del concetto di "non-nascosto" e "disvelato" nel contesto della fenomenologia. Questa branca della filosofia, concentrata sull'esperienza diretta e sulla percezione delle cose "come sono", offre una strada per esplorare questi concetti. Heidegger, in particolare, considera la fenomenologia come il mezzo per accedere all'essenza delle cose al di là delle loro apparenze immediate. Levinas, tuttavia, mette in luce l'aspetto etico di questo processo, sottolineando come il nostro incontro con l'Altro richieda una svelatura non solo fenomenologica ma anche morale. Insieme, queste prospettive ci invitano a guardare oltre le superfici delle cose e delle persone, verso una comprensione più profonda e responsabile del mondo intorno a noi. 

  In conclusione, le idee di Heidegger e Levinas, pur radicate nella filosofia accademica, hanno una risonanza profonda nella nostra vita quotidiana. Esse ci offrono strumenti per navigare in un mondo complesso, sfidando le nostre percezioni e invitandoci a riflettere più profondamente sul nostro posto nel mondo, sulla nostra relazione con il tempo e con gli altri. In un'epoca caratterizzata da rapidi cambiamenti e da una crescente interconnessione globale, queste riflessioni filosofiche diventano strumenti essenziali per una comprensione più ricca e umana della nostra esistenza.

Cultura

Scoprire 'L'Anima della Pietra': La mostra di Marcello Busdraghi ad Alghero
  Ad Alghero, presso la storica Torre di Sulis, si sta svolgendo un evento artistico di rara intensità che cattura l'essenza più profonda dell'arte scultorea: "L'Anima della Pietra".   Questa mostra, che vede protagonista Marcello Busdraghi, uno degli scultori più visionari e sensibili del panorama contemporaneo, ...

Cathy La Torre con "Non è normale" ad Alghero
  Venerdì 16 febbraio Cathy La Torre sarà ad Alghero per presentare il suo nuovo libro Non è normale. Se è violenza non è amore. È reato appena uscito per le edizioni Feltrinelli. Dialogherà con l'autrice Sonia Borsato. L'appuntamento è per le 18,30 presso la sala conferenze della Fondazione Alghero (Lo Quarter 2° piano). L'evento è curato d...

L’Onda Nuragica. Arte, artigianato e design alla prova della preistoria
  Dal 2 marzo all’8 luglio 2024 al Padiglione Tavolara di Sassari apre la mostra L’Onda nuragica. Arte, artigianato e design alla prova della preistoria, a cura di Giuliana Altea, Antonella Camarda e Luca Cheri, organizzata dalla Fondazione Nivola, promossa dal Comune di Sassari in collaborazione con il Museo Archeologico Nazionale“Giovanni An...

Teresa Mereu: Pittrice di paesaggi sardi
  Teresa Mereu, nata a Cagliari nel 1942, è una rinomata pittrice sarda che ha dedicato la sua carriera alla rappresentazione della bellezza selvaggia e vibrante della sua terra d'origine. Le sue opere, caratterizzate da pennellate vigorose e cromatismi accesi, catturano l'essenza della Sardegna, evocando la forza del mare, la vastità dei paes...

"Teatri in via d'Estinzione": La Rassegna che rivitalizza la scena teatrale a Sassari
  Dal 19 gennaio all’11 maggio, lo Spazio Bunker di Sassari diventa il cuore pulsante della rassegna teatrale “Teatri in via d'estinzione”, organizzata da Meridiano Zero con il supporto della Regione e della Fondazione di Sardegna. Questa iniziativa rappresenta una boccata d'aria fresca per il mondo del teatro, offrendo quattro mesi di spettac...

'Bellas Mariposas' di Atzeni, specchio dell'anima sarda
  Il libro "Bellas Mariposas" di Sergio Atzeni, pubblicato postumo nel 1996 dalla Sellerio, rappresenta un capolavoro narrativo che incapsula l'essenza della letteratura di Atzeni. Quest'opera, composta da due racconti, "Il demonio è cane bianco" e il racconto eponimo "Bellas Mariposas", offre una visione profonda e complessa della vita in Sar...

JovAlguer lancia il bando di selezione per la mostra fotografica "Còro"
  Lo studio di progettazione sociale JovAlguer, in collaborazione con associazioni artistiche, è lieto di annunciare l'apertura del bando di selezione per la mostra fotografica "Còro". La manifestazione, che vedrà la partecipazione di 100 talentuosi fotografi e fotografe Sardi/e, ha come obiettivo celebrare la bellezza unica della Sardegna ...