3ª Tappa Giro Donne: Sabbioneta – Toano

  Primo arrivo in salita in una frazione che, con 113 km ed un dislivello di 1100m, si presenta divisa in due fasi, nella prima parte c’è un percorso in leggera ascesa, nella seconda parte di gara troviamo la salita, nell’ultimo tratto con pendenze fino al 12%, poi la salita finale pedalabile al 4,9% ed il rettilineo di arrivo, appena 300m. Bisognerà capire, verso la fine chi delle velociste avrà ancora gambe dopo la salita, e chi quindi se la sentirà di sprintare, fermo restando che le donne di classifica dovranno difendersi nella salita, od incrementare i distacchi con le avversarie. Alle 11:15 il gruppo parte, e dopo 2,2 km di trasferimento, l’arrivo al km 0. Foratura di un’atleta che ha fatto ritardare il via di 10 minuti. Ritmo elevato fin dal via, 50,4 km/h di media, ed una caduta che ha coinvolto l’atleta Koch, gruppo ancora compatto dopo 20 km nonostante i vari tentativi di scatti che si son susseguiti, gruppo che non vuole lasciar andare via nessun tentativo di fuga, segno che ieri si è speso molto nell’inseguimento. 

  Ci provano due atlete Asencio e Bariani, nel tentativo ci anticipare la corsa ma il gruppo chiude immediatamente su di loro. Alle 12:13 arriva la notizia di Anna Kuskova. Prova ad evadere anche Jade Wiel che prende 20” in maniera anche piuttosto agevole nonostante la velocità sostenuta del gruppo, quando mancano comunque più di 60 km all’arrivo. Vantaggio della battistrada che nel giro di 10 minuti sale a 46”, ma è da sola e forse avrebbe preferito non spendere così tanto al vento da sola. Manca intanto poco al traguardo volante, al quale transita per prima la fuggitiva seguita poi dalla Consonni, battistrada che viene però ripresa quando mancano 50 km all’arrivo. Pochi minuti e ci prova Sarah Roy che a - 40,2 km ha ancora 21” di vantaggio e non guadagna. Alle spalle della fuggitiva, arriva Elena Pirrone che velocemente si sta riportando su di lei, ha ora 14” di vantaggio sul gruppo che transita a 1:12. Problema a -26,8km per Emanuela Zanetti che finisce a terra ma nulla di grave, riparte subito e deve rientrare sul gruppo. a -35,3 km la Roy aspetta la Pirrone e ora si ricongiungono per ridare linfa all’attacco di giornata. Salto di catena per la Hartmann a -34,2 km anche per lei sforzo per rientrare. A -33,6 km già si formano i treni delle squadre delle donne di classifica, ma vista la salita nel finale, vedremo se la situazione potrà variare. In coda al gruppo altro problema per il dorsale 84, forse una caduta, anche lei deve rientrare. Ma il gruppo sta volando a velocità elevata. A - 31km le battistrada hanno 1:30 di vantaggio sul gruppo che però oggi non vuole lasciare troppo margine, memore delle fatiche di ieri. A tirare il gruppo in questa fase la FDJ-Suez a -26,1 km, recuperato qualche secondo infatti, battistrada a 1:16, cambi regolari tra le due. Comincia la salita a per le battistrada, gap sceso a 52” a -17,8 km. Caduta in coda al gruppo a -17,2 km per Marturano ed altre atlete, mentre comincia la volata per prendere la salita per il gruppo che guadagna a -16,5 km, rimangono solo 35” di vantaggio per le due al comando. Pirrone che si stacca e rimane solo la Roy al comando a -15,7 km.

  Nel gruppo altra caduta in coda. Fuga che sta per fallire, gruppo che perde progressivamente pezzi, con atlete che si staccano, a -14,2 km la Roy affronterà la salita dura tra 2 chilometri, mentre il suo vantaggio scende ancora, ora a 22”. Pirrone viene raggiunta a -13,3 km, Roy comincia la salita vera e propria a -12,1 km con 100m di vantaggio sul gruppo che sta però arrivando. A -11,5 km la Roy soccombe alle ruote del gruppo, parte un altro scatto ma niente da fare, gruppo compatto con le big di classifica in testa. Velociste che si staccano ed andranno su del proprio passo. La maglia rosa è rimasta con due compagne. Si stacca Grace Brown a -8,8 km la seconda della generale. Salta anche la Edwards 6° in generale, ci saranno cambiamenti in classifica. Salta anche la Chapman 3ª in generale, compagna di squadra della maglia rosa. Un ritmo che sta facendo molta selezione, in salita. Perde contatto anche la 7ª della classifica a -7 km, anche la Smulders ce la Asencio a -5,8 km, anche la Malcotti perde contatto a -5,3 km. Rimaste in poche a giocarsi la tappa, le migliori. In gruppo ancora sia la maglia rosa Elisa Longo Borghini che Lotte Kopecky, anche Gaia Realini presente, in tutto sono rimaste in 9. Prima della rampa finale rallentano, e poi a -2 km la Garcia prova ad andare via, insieme alla Fisher Black, 13 secondi guadagnati dalle due in 700 metri appena, a -1,3 km hanno 18 secondi che però scendono a 11” quando c’è la rampa finale. Fisher Black che prende coraggio, supera la Garcìa e si invola cambiando il suo passo, verso la vittoria di tappa che ottiene, mentre Elisa Longo Borghini difende la maglia rosa per 13 secondi nei confronti di Lotte Kopecky.

Sport

Grandi emozioni nella quinta tappa della Sardinia Beach Rugby Cup 2024 ad Alghero
  Nella cornice della ventesima edizione del Summerbeach Village, si è svolta la quinta tappa della Sardinia Beach Rugby Cup 2024, organizzata dall'Amatori Rugby Alghero in collaborazione con la Polisportiva Sottorete. Il Lido San Giovanni di Alghero ha accolto squadre e tifosi in una giornata memorabile di sport e competizione. Il torneo, ...

Cagliari attivo sul mercato. Le voci corrono incontrollate
  Cagliari attivo sul mercato. È una delle società che sta provando a muovere le pedine in un periodo di stanca generalizzato. Per comprendere le dinamiche che incidono su una squadra di calcio nel corso di una stagione sportiva bisogna essere sempre beninformati su quello che succede dentro e fuori dal campo, prima, durante e dopo le partite...

14ª tappa tour de France: Pogacar attacca a -4 km e vince staccando tutti
  151,9 km, 4007m di dislivello con pendenza massima del 13,9% e altitudine massima di 2118m, cominciano i Pirenei, si affronteranno come Gpm il Tourmalet, Horquette D’Ancizian, Saint-Lary Soulan-Pla D’Adet, quest’ultimo rappresenterà anche l’arrivo, in salita e difficile. Frazione che potrà determinare gli equilibri in classifica generale,...

7ª Tappa Giro Donne: Bradbury vince dopo 7 km di fuga
  120km, dislivello di 3600m, la tappa della verità per le donne di classifica. Si parte da Lanciano e dopo 4,7km di trasferimento, ci sarà il via alle 10:30. Ritiro prima della partenza per Chiara Consonni, Vittoria Guazzini, Maud Odeman e la Chabbey per la caduta di ieri. Pronte via al km 0 si muove subito Iris Monticolo, inseguita da Gio...

13ª Tappa Tour: Il ritiro di Roglic, Philipsen vince in volata lunga
165,3 km con 1719m di dislivello e appena 337m di altitudine massima con la pendenza massima al 7,8%, 2 GPM di 4ª categoria ed un traguardo volante dopo 88,5 km percorsi. La notizia del giorno è il ritiro di Herrada e soprattutto di Roglic, che non ha preso il via della corsa gialla per le conseguenze della caduta di ieri. In teoria tappa per ve...

6ª Tappa Giro donne: Lippert in fuga da lontano si aggiudica la tappa
  159 km con 2000m di dislivello, tappa mossa 10 salite più o meno dure ed altrettante discese ed un arrivo in salita all’ultimo GPM di Chieti. Le maglie alla partenza sono: Rosa Longo Borghini, Rossa Kopecky Azzurra Emond Bianca. Niedermaier. Non hanno preso il via Kessler Wiel e Pirrone. Le atlete si muovono alle 9:55 verso il km 0 e dop...

È ufficiale, Dalia Kaddari parteciperà alle Olimpiadi di Parigi
L'infortunio muscolare durante la 4x100 agli Europei di Roma non impedirà alla velocista sarda Dalia Kaddari, delle Fiamme Oro, di partecipare alla sua seconda olimpiade dopo quella di Tokyo 2020. È stata ufficialmente selezionata a far parte della squadra italiana verso la seconda Olimpiade a Parigi, nei 200 m e nella 4x100. “Il percorso non è sta...

Sette sardi all”Olimpiade di Parigi
  Sarà un'Olimpiade da record per l'Italia: Parigi 2024 vedrà infatti la partecipazione di 403 atlete e atleti azzurri, un numero che supera il precedente primato registrato alla scorsa competizione di Tokyo con 384. Fra i rappresentanti del Tricolore ci saranno sette sardi (otto includendo Filippo Tortu che nell'Isola ha radici fortissime). L...

Girmay vince la sua terza volata rimontando 15 posizioni, Roglic perde altri 2:27
  203,6 km, 2145m di dislivello e 739m di altitudine massima con pendenza massima del 8,4%, 3 GPM e 1 Traguardo Volante. Giornata buona per le fughe ma forse i velocisti vorranno dire la loro. Ritirato Morkov colpito dal covid. Oggi la neutralizzazione della tappa parte già dai -5 chilometri Foratura prima del km 0 per Ayuso, dovranno aspet...

Focus rossoblù: Davide Nicola al microscopio
  Il Cagliari Calcio, dopo aver sofferto per mantenere la categoria la scorsa stagione, ha deciso di cambiare rotta salutando Mr Ranieri e accogliendo Davide Nicola come nuovo tecnico. Questo cambiamento segna un nuovo capitolo per i rossoblù, e vale la pena esaminare da vicino il nuovo mister. Davide Nicola non è un nome nuovo nel panorama...