Cagliari-Udinese termina a reti bianche - Ranieri: “Soddisfatto della prestazione, ma non del risultato”.

Temperatura illegale e due squadre accorte, bisognose di far muovere la classifica. Senza tanti preamboli, considerato l’inizio di campionato a basso regime. Il risultato a reti bianche consente ad entrambe di effettuare un piccolo passo in avanti a livello di autostima. Ranieri rivoluziona quello che era stato il canovaccio di inizio torneo: dentro subito gli ultimi arrivati Wieteska (espulso nel recupero per doppio “giallo” e che comunque aveva già esordito a Bologna) ed Hatzidiakos e fiducia dall’inizio anche per Prati. Un modo come un altro per motivare il complesso. Dalla parte opposta Sottil mette in campo una squadra speculare, solerte in fase di copertura e complessivamente quadrata, pronta a ripartire. In uno di questi ribaltamenti di fronte Lucca ha la palla buona ed è miracoloso Radunovic a ribattere il tiro ravvicinato. È un Cagliari propositivo, con Deiola che ha le migliori opportunità grazie ad inserimenti occasionali non sfruttati dalla mezzala rossoblù. Per il resto i padroni di casa non concretizzano, con Pavoletti e Luvumbo che provano a farsi largo. L’angolano colpisce anche un palo al 42’ del primo tempo dopo azione insistita. Ma non basta ancora. Cagliari ed Udinese proseguono sulla medesima lunghezza d’onda: un gol in 4 partite. Invero un po’ pochino ed è proprio dove il dente duole che vanno sollecitati gli accorgimenti. Nelle fila rossoblù la situazione potrà normalizzarsi quando potranno rientrare sia Lapadula che Petagna, al momento entrambi “out” per problemi fisici, mentre Mancosu si riaffacciato momentaneamente almeno in panchina. Alla fine della fiera il risultato è sostanzialmente giusto. Un primo tempo con l’ago della bilancia tendente dalla parte rossoblù, mentre nella ripresa l’Udinese prende campo facendo valere la sua fisicità. Ranieri non è soddisfatto: “È chiaro che non lo sono perchè avrei voluto vincere. Sono contento però della prestazione. Ho voluto mettere in campo Prati perchè gli ho visto fare gli ultimi allenamenti a livelli altissimi e non avrei potuto non farlo giocare. Sono sempre della mia idea: possiamo perdere, ma non uscire sconfitti. La squadra mi è piaciuta per tante cose, anche se è necessario migliorare. Ho adottato questo tipo di schieramento perchè ero intenzionato a bloccare i loro esterni, spesso pericolosi”. Sottil ammette: “Risultato giusto. Abbiamo impattato bene la gara contro una squadra collaudata come il Cagliari e bene allenata. Ci è capitato di soffrire un po’ sui loro calci piazzati. Inoltre ci manca la cattiveria per colpire negli ultimi metri e non siamo riusciti ad accompagnare convenientemente l’azione. La squadra è cambiata molto e stiamo lavorando per assemblarla”.

Sport

Sassari: Una stagione d'oro per il Tarantini Fight club
  Un totale di 35 medaglie, 20 conquistate nelle Mma e 15 nella Muay thai, quindi 14 ori equamente divisi tra le due discipline sportive. Sono solo alcuni dei numeri che descrivono la stagione brillante, quella 2023-2024, vissuta dai "guerrieri" del Tarantini Fight club. Ad allungare la lista degli obiettivi raggiunti dal club sassarese ci s...

Cagliari, Nicola convoca 31 giocatori per il ritiro in Valle D'Aosta
  Mister Davide Nicola ha diramato la lista dei 31 convocati per il ritiro di Châtillon e Saint Vincent, con i rossoblù che verso la Valle d'Aosta per il secondo “step” della preparazione pre-campionato. Allo stadio “Brunod” di Châtillon di terranno doppie sedute di allenamento al mattino (ore 10) e al pomeriggio (ore 17): la prima sessione po...

Arriva in rossoblù Alen Sherri: per 300 mila euro più il 10% sulla futura rivendita.
  Il Cagliari è pronto ad accogliere il suonuovo portiere: Alen Sherri. Il giocatore arriva in rossoblù per 300 mila euro più il 10% sulla futura rivendita e svolgerà nella giornata di lunedì 22 luglio le visite mediche. Sherri firmerà un contratto triennale con l'opzione per un ulteriore anno. L'albanese farà il secondo portiere dietro a Scu...

Quartu Sant'Elena: Patrick Cappai difende la cintura WBC dei Pesi Piuma
  La notte di Quartu Sant'Elena ha visto il trionfo del pugile sardo Patrick Cappai, che con perizia e maestria ha mantenuto saldo il possesso della cintura WBC dei pesi Piuma. Sul ring, Cappai ha fronteggiato il coriaceo avversario Ramadhani Kimwaga, dominando con un punteggio netto di 80-72, espresso unanimemente da tutti i giudici. Cappa...

20ª Tappa Tour: Pogaca fa manita
  132.8 km • 4711m di dislivello • 1676m altitudine massima • 19.7% pendenza massima • 4 salite • 1 Traguardo Volante • Abbuoni 10,6,4. Fuga o movimenti dei big? Oggi ci sarà forse anche battaglia per la maglia a pois, sulle spalle di Carapaz per una manciata di punti rispetto a Pogacar. Vittima del tempo massimo di ieri Arnaud Démare. Dop...

Cagliari: 3-0 alla Primavera nel primo test estivo
  In un pomeriggio caldo ad Assemini, il Cagliari ha dato il via alla sua stagione 2024/25 con una convincente vittoria per 3-0 contro la formazione Primavera guidata da Pisacane. Davide Nicola ha approfittato di questa prima amichevole per testare nuovi schemi e valutare i nuovi arrivati. Il primo gol della stagione è stato siglato dal bra...

Dalia Kaddari inaugura la nuova pista all’Esperia
  ?La madrina della serata in casa-Esperia è stata Dalia Kaddari, in procinto di partire per le imminenti Olimpiadi di Parigi. È stata inaugurata con la partecipazione della velocista quartese la nuova pista d’atletica dell’impianto di via Pessagno. Sono stati celeri i lavori che hanno avuto una notevole accelerazione nell’ultimo anno e permet...