Un incendio e l'assenza di elicotteri in Gallura: Cronaca di un disastro annunciato

  Il 9 febbraio, alle 13:22, nel tranquillo e ordinato ufficio del Servizio Ispettorato Ripartimentale del Corpo Forestale e di V.A. di Tempio Pausania, si è rotta la monotonia con l'arrivo di una segnalazione: un principio di incendio in località Pala di Monti, nel comune di Aggius. Un evento che, in altri luoghi e tempi, sarebbe stato affrontato con una prontezza quasi militare, qui si è trasformato in una vicenda emblematica delle complessità e delle ironie dell'Italia. Due minuti dopo la segnalazione, l'ufficiale di turno e gli operatori, con quella solerzia che si presume in queste circostanze, hanno dispiegato sul campo la pattuglia della Stazione Forestale di Tempio P., territorio competente per l'evento. Arrivati sul posto, i tre uomini si sono trovati di fronte a un dilemma non da poco: l'incendio era vicino a un parco eolico, e l'assenza nell'isola di elicotteri attrezzati per la lotta antincendio boschivo (A.I.B.) ha reso impossibile l'intervento aereo. Il Canadair di stanza a Ciampino, soluzione ideale in questi frangenti, era precluso dall'operare proprio a causa della vicinanza con le turbine eoliche. 

  Così, in quella che può essere vista come una metafora della condizione isolana, si è optato per un intervento esclusivamente terrestre, affidato alle squadre a piedi, in un territorio che la natura ha voluto particolarmente impervio. Il Servizio Operativo, di fronte a questa situazione, ha mobilitato ulteriori forze: personale dell'Agenzia FoReStas e della Protezione Civile Alta Gallura, entrambe di Tempio Pausania, sono stati chiamati a confluire sul posto. Le operazioni di spegnimento, affidate a un coordinamento di uomini e mezzi - tra cui due automezzi A.I.B. di FoReStas e altrettanti della Protezione Civile, senza dimenticare il contributo dei Vigili del Fuoco di Tempio Pausania - si sono protratte fino alle 18:22, quando le tenebre hanno imposto una tregua. Al mattino seguente, con il rientro sul luogo dell'incendio, si è potuto constatare che il fuoco era stato domato con successo il giorno precedente. La pioggia, arrivata intorno alle 8:30, ha completato l'opera di bonifica, scongiurando ogni rischio di riaccensione. Circa 5 ettari di macchia mediterranea sono stati percorsi dalle fiamme, un danno contenuto ma significativo. Ora, il Corpo Forestale Regionale si trova impegnato nelle indagini per risalire alle cause dell'incendio, in quella che è la prassi in questi casi. Una vicenda che, oltre a mettere in luce la prontezza e l'efficacia delle nostre squadre di intervento, sottolinea anche le sfide poste dalla coesistenza di tecnologie e natura, in un'isola che ogni estate si trova a fare i conti con il fuoco.

Cronaca

Anziani nel mirino: la Polizia locale di Sassari scende in campo contro le truffe
  A Sassari si è scatenata una vera e propria caccia al truffatore. E chi meglio della Polizia Locale può mettersi a capo di questa crociata? Martedì 5 marzo, alle ore 17, il Dipartimento di Agraria dell'Università di Sassari si trasformerà in un fortino contro l'inganno, ospitando un incontro di vitale importanza organizzato dalla Polizia Loc...

Il caos dei monopattini elettrici in giro per Cagliari
  Per me si va nella città dolente, per me si va nell’etterno dolore, Per me si va tra la perduta gente. Queste sono le parole che chiunque si accingeva a visitare l’inferno dantesco, leggeva sulla porta.   Oggi, queste stesse parole potrebbero applicarsi tranquillamente in qualunque portone d’ingresso, per esse...

AOU Sassari: Il primo soccorso si impara a scuola
  Nel contesto sempre più attento all'emergenza e all'urgenza, le istituzioni scolastiche emergono come luoghi privilegiati per promuovere la consapevolezza e l'educazione alla salute. Il progetto "Basi di primo soccorso tra i banchi di scuola", ideato e organizzato dal personale medico e infermieristico della Medicina d’Urgenza dell’Azienda o...

Conte in Sardegna: "Pronti ad un reddito di cittadinanza a livello regionale"
  La recente affermazione di Giuseppe Conte, leader del Movimento 5 Stelle (M5S), sul rafforzamento del reddito di cittadinanza, in particolare con l'introduzione di una versione regionale in Sardegna, segna un momento significativo nel dibattito socio-economico italiano. Dopo la vittoria in Sardegna, Conte ha dichiarato a "Diritto e Rovescio"...

La corte costituzionale approva la legge regionale sulla medicina generale
  In un'importante decisione, la Corte Costituzionale ha dichiarato “Non fondate le questioni di legittimità costituzionale dell’art. 1, comma 1, della legge della Regione Sardegna 5 maggio 2023, n. 5 (Disposizioni urgenti in materia di assistenza primaria)”. Con la sentenza 26/2024 depositata il 27 febbraio, il ricorso presentato dal Consigli...

Cagliari è un'odissea di buche - Solo nel mese di gennaio chiuse 424
  A Cagliari, pare che il Comune abbia deciso di giocare a un nuovo, entusiasmante gioco: "Chi chiude più buche vince". Ebbene, a gennaio 2024, la Global Service si è aggiudicata il primo premio con la chiusura di ben 424 buche stradali solo a gennaio.   Ma non è tutto: nel fervente spirito di innovazione, sono stati tr...

Denuncia shock all'ospedale Brotzu: "Abusato da un infermiere"
  Un fatto gravissimo emerge dalle mura dell'ospedale Brotzu di Cagliari, scuotendo profondamente la comunità locale e quella sanitaria nazionale. Un giovane, vittima di un incidente stradale che lo ha lasciato con fratture e lesioni, ha lanciato un'accusa terribile: «Abusato sessualmente da un infermiere mentre ero bloccato, e dolorante, in u...