Battuta d'arresto per la Torres a Gubbio - Sconfitta di misura in terra umbra

  A pochi giorni dalla vittoria ottenuta contro la Vis Pesaro allo Stadio “Vanni Sanna”, la Torres allenata dall’esperto mister Alfonso Greco consegue, nel match svoltosi poche ore fa in terra umbra (che vedeva la formazione sassarese opposta all’ostico Gubbio), la settima sconfitta della sua - seppur - ottima stagione. Una gara, avvenuta allo Stadio “Pietro Barbetti” valida per il 34° turno del girone B della Serie C, terminata sul risultato di 1-0 in favore della compagine eugubina, che da una parte “ferma” a 8 i risultati utili consecutivi (7 successi e una sconfitta) dei ragazzi rossoblù del nord-Sardegna e che dall’altro permette alla più diretta inseguitrice (la Carrarese) un parziale riavvicinamento, visto che la compagine toscana si trova “lontana” ora “soli” 6 punti dal team presieduto dal noto Stefano Udassi. Battuta d’arresto, quella appena accaduta nell’impianto sportivo dell’Italia centrale, che purtroppo lascia molto amaro in bocca a tutti i supporter che amano i colori rossoblù del team calcistico del nord-Sardegna, in quanto un successo della squadra isolana, in codesto match, avrebbe dato alla compagine capitanata dal “navigato” Luigi Scotto (con la contemporanea sconfitta o pareggio del team carrarese) la certezza matematica della seconda posizione in classifica al termine della stagione regolare. In merito alla gara, primissimi minuti di gioco con pochi sussulti, dove l’unica occasione degna di nota è stata quella capitata al talentuoso centrocampista Masala (al 10° minuto di gioco), il quale servito, nella circostanza, dall’esperto Scotto aveva un controllo del pallone non all’altezza. Torres che, tuttavia, con il passare dei minuti non demordeva, visto che, pochi istanti più tardi (12°), si affacciava “pericolosamente” dalle parti dell’area umbra con il “solito” numero 9, che eseguiva una conclusione che veniva “bloccata” dal sempre attento estremo difensore avversario Vettorel. Una Torres, quindi, che (fino a questo momento) stava cercando di far suo l’incontro, lasciando poche “chance” al Gubbio di rendersi temibile nell’area isolana presieduta dall’ottimo Zaccagno. Per quanto concerne la seconda parte della prima frazione di gioco, da segnalare un tiro realizzato al 28° dalla “punta” Bernadotto da fuori area (che permetteva alla squadra capitanata dall’esperto difensore Andrea Signorini di ottenere il calcio d’angolo della contesa), e - pochi istanti più tardi (siamo al 38° minuto di gioco) - il problema di tipo muscolare che obbligava il centrocampista Mastinu ad uscire dal campo. Giocatore - facciamo notare - il classe ’91, sostituito per la restante parte dell’incontro dal bravissimo Giacomo Zecca. Primo tempo che terminava, di lì a pochi momenti, sul risultato di parità. Gubbio 0- Torres 0. Al rientro delle squadre in campo dopo l’intervallo, era la squadra isolana a premere il piede sull’acceleratore. Ella faceva ciò, innanzitutto, con un tiro di Fischietto (“bloccato” da Vettorel) e in secondo luogo con una conclusione di Scotto, che non solo non permettevano a Idda e compagni di conseguire la prima marcatura della gara, ma che - in seguito - portavano la compagine rossoblù a dover “inseguire”, visto che - al 61° minuto - la formazione eugubina segnava la rete del vantaggio con il calciatore Bernadotto. Giocatore, l’ex Avellino, che nella circostanza era in grado di "capitalizzare", nel migliore dei modi, il passaggio eseguito dall’ala Di Massimo. Una Torres che tuttavia nell’ultima parte di gara non si dava per vinta, anzi, tentava a più riprese prima con Nunziatini poi con Scotto, Cester e Levriero di giungere (almeno) al risultato di parità. Una situazione, quella appena citata, che - purtroppo - non si verificava e che permetteva al Gubbio di ottenere una vittoria di fondamentale importanza per il proseguo della stagione. In chiusura, ricordando nuovamente il punteggio della gara in oggetto, Gubbio 1 - Torres 0, desideriamo rammentarvi il prossimo impegno del team rossoblù del nord-Sardegna. Questo si verificherà il 7 aprile alle ore 14.00 allo Stadio “Vanni Sanna” contro la Fermana, allenata dall’ottimo tecnico Andrea Mosconi.

Sport

Diamond League: Coleman si Impone, ma Ashe Minaccia il Dominio
  La stagione della Diamond League ha preso il via con una nota di intensità, soprattutto per il dominio incrollabile dei signori della velocità. Nella tappa inaugurale in Cina, il talentuoso velocista statunitense Christian Coleman ha conquistato la vittoria nei 100 metri piani, inaugurando la sua campagna all'aperto con uno sprint che ha las...

Segnali forti e chiari. Il Cagliari si avvicina alla quota salvezza
  Vittoria sfiorata. Il Cagliari stordisce la Juventus con un primo tempo perfetto e ottiene due rigori e il vantaggio di due gol. Ma nella ripresa si abbassa troppo e concede l’iniziativa ai bianconeri che riacciuffano la gara grazie ad una punizione inesistente e un autogol. Finisce 2-2 e i rossoblù aggiungono un mattone nella corsa salvezza...

La Gymnasium festeggia una vittoria convincente fuori casa
  La Gymnasium ha conquistato una vittoria decisa nel campionato di Serie D femminile di pallavolo della Sardegna. In un'atmosfera di gioco controllata e determinata, le ragazze della Gymnasium hanno dimostrato il loro impegno e la loro abilità tecnica, giocando con una precisione che ha portato alla vittoria senza precedenti. 

La Dinamo Sassari non smette di perdere
  Dopo le sconfitte maturate negli ultimi due gare, la Dinamo allenata dall’ottimo tecnico Nenad Markovic subisce-poche ore fa- l’ennesima battuta d’arresto della sua sfortunata Stagione. Un match, svoltosi nell’impianto sportivo sassarese, terminato sul risultato di 88-112, che ha visto la compagine sarda affrontare l’ostica Openjobmetis Vare...

Sconfitta per l'Amatori Rugby Alghero a Calvisano nella XX giornata di Serie A
  Nella XX giornata di Serie A di rugby, l'Amatori Rugby Alghero ha affrontato una difficile trasferta a Calvisano, uscendo sconfitta per 20-10 dal campo dello Stadio San Michele. Il match si è svolto domenica 21 aprile 2024 e ha visto i padroni di casa del Tiesse Robot Calvisano imporsi con determinazione. Il primo tempo ha visto Calvisano...

Parità tra Torres e Cesena al Vanni Sanna: un match avvincente chiude sull'1-1
  Gara indubbiamente bella ed avvincente, quella svolta poche ore fa allo Stadio "Vanni Sanna", nel match che vedeva la Torres opposta alla capolista Cesena. Un match, terminato sul risultato di 1-1, che consente da una parte al team rossoblù del nord-Sardegna di raggiungere matematicamente la seconda posizione in classifica e che dall'altro p...