La sanità malata tiene banco in consiglio regionale

  "Tra tutti, il problema più sentito è quello della sanità: lo dicevo cinque anni fa e lo dico oggi, è meglio il commissariamento rispetto alla sanità che abbiamo in Sardegna." Così Valter Piscedda, consigliere riconfermato del Pd, ricorda lo stato di sofferenza in cui versa il servizio sanitario pubblico nell'Isola. Le sue parole risuonano nell'aula del Consiglio regionale, dove prosegue il dibattito sulle dichiarazioni programmatiche della presidente Alessandra Todde. Piscedda non risparmia critiche, rivolgendosi ai colleghi della vecchia maggioranza: "Non è mio intento farvi presente quanto siete responsabili della situazione che dobbiamo affrontare." 

  Tuttavia, rilancia l'avvertimento del Mef sui conti e i bilanci delle Asl, con il serio rischio di un commissariamento della sanità sarda se la regione non metterà in campo interventi risolutivi. Il tema è caldo e viene ripreso dalla neo presidente della commissione competente, Carla Fundoni: "Nei dieci assi programmatici illustrati dalla presidente, la sfida è partita proprio dalla sanità. Abbiamo il dovere di lottare perché resti pubblica e perché tutti i sardi si possano curare." 

  Sanità a parte, l'opposizione guarda alla Sardegna dei prossimi cinque anni e annuncia come intende muoversi in aula. "Saremo propositivi e collaborativi, ma senza fare sconti," chiarisce Alberto Urpi di Sardegna al Centro 20Venti, evidenziando che "questa è una legislatura che sarà segnata da grandi trasformazioni e opportunità, ma può essere anche ricordata come il quinquennio delle mancate occasioni. Un quinquennio in cui si affronteranno i temi legati al Pnrr, alla sanità territoriale, all'energia e all'autonomia energetica per la Sardegna: sarà un quinquennio di sfida." Assicura il suo contributo l'ex vice presidente e assessore del Bilancio della Giunta Solinas, Giuseppe Fasolino, esponente dei Riformatori: "Presidente voli alto e faccia volare alto la sua Giunta sui temi fondamentali per la Sardegna. Noi ci saremo e saremo una minoranza pronta a dare il suo contributo." 

  Clima collaborativo anche dal consigliere ex sardista, ora nel gruppo Misto, ed ex assessore del Turismo, Gianni Chessa: "Non mi sento all'opposizione," dice, "ma un consigliere regionale eletto che può dare un contributo." Chessa invita la maggioranza ad essere "accorta" nel parlare di "disastri" ereditati dalla passata amministrazione: "ha governato con due anni in meno di tempo a disposizione per effetto della pandemia mondiale." Alla ripresa pomeridiana dei lavori sono previsti gli interventi degli ultimi capigruppo, prima della replica finale della governatrice Todde.

Politica

Alghero, fallimento del sindaco: il centrodestra è pronto a governare
  Chiarezza è fatta, ma dopo mesi di poco dignitosi tentativi di spaccare la coalizione di centrodestra messi in atto dal sindaco. Adesso le operazioni di dannosa e confusa prestidigitazione politica sono miseramente fallite. Da oggi, come nella celebre fiaba dello scrittore danese Hans Christian Andersen, il re è nudo! 

Fratelli d'Italia Alghero prende le distanze dal sindaco Mario Conoci
  Il coordinatore cittadino di Alghero di Fratelli d’Italia Marco Di Gangi, insieme al coordinatore provinciale Onorevole Barbara Polo intervengono con la presente nota per chiarire la natura dei rapporti del partito con l’attuale sindaco di Alghero Mario Conoci. “Da parte di numerosi iscritti, alcuni dei quali candidati alle prossime elez...

Alghero: La politica del Palatenda e le contraddizioni di Daga
  La politica in Italia non smette mai di sorprenderci, ma a volte riesce a farlo in modo talmente bizzarro da sembrare impossibile. Ecco il caso della campagna elettorale del centrodestra ad Alghero, che punta sullo straordinario progetto di un palatenda per eventi.  Quando l’ho sentito per la prima volta, ho pensato ...

Alghero: La campagna elettorale tra schiaffi, pugni e alghe
  Una campagna elettorale da schiaffi. Il Vate Riformatore dice la sua: "La città ha bisogno di tutto". TheBest si risente e dice: "Bla bla bla, non lo puoi dire solo tu, lasciane un po' anche a noi".   I piccoli balilla fanno inferocire l'orizzonte e la sua truppa: "non dateci dei profughi, dei transfughi, dei gr...

Cagliari: Andiamo oltre. Città futura. Idee e progetti per un nuovo inizio
  Massimo Zedda, candidato sindaco del campo largo alle prossime comunali, ha presentato questa mattina il progetto "Andiamo oltre" per una Cagliari sostenibile del futuro, con idee e bozze preparatorie del piano urbanistico comunale. La bozza del piano urbanistico comunale presenta diverse novità, tra cui numerosi percorsi navigabili e cic...

Patto per Alghero, la città mai più in questo stato!
  Non si era mai vista Alghero in questo stato di degrado. La città, all’avvio della stagione turistica, è sporca e trascurata. Le spiagge non sono pulite, le strade non vengono spazzate, i cestini non vengono svuotati e interi quartieri sono dimenticati. Esattamente l'opposto del modello che Patto per Alghero vuole per la città. Purtroppo ...