Italia in corsa per la vittoria finale a Sassari

  Mentre l’astro luminoso elargisce gli ultimi raggi prima di essere annientato dall’orizzonte, Lu Fangazzu si tira a lucido per il settimo giorno consecutivo di Sardinia Cup. Nell’ora più attesa, quando i fusti nostrani cominciano ad ammiccare con il cloro, la forte commistione di amorosi sensi con tutte quelle facce festanti a pochi passi, fa sì che per l’occasione si possa parlare di Ottobello. Si, perché se la Croazia è uscita dalla piscina a testa bassa lo si deve anche alla carica degli ottocento sassaresi che prendendo per mano la squadra l’hanno condotta verso il primo acuto di un torneo, aperto ancora a qualsiasi esito. Infatti, nella serata conclusiva di oggi, l’Italia sfiderà la capolista Serbia che nel primo incontro serale, pur faticando, ha prevalso sulla Grecia, mantenendo la leadership a punteggio pieno.

  Per il CT Alessandro Campagna è doveroso dedicare ai tifosi autoctoni il successo che arriva a trent’anni esatti dall’oro olimpico di Barcellona. Sarebbe stato bello trascinare in “Turritania” anche gli altri eroi che diedero inizio ad un ciclo irresistibile nel cuore degli anni novanta. Di sicuro saranno glorificati a dovere entro l’anno, ma nel mentre ci pensano il Comune di Sassari e il locale Panathlon a dare un assaggio, premiando i due reduci presenti, Campagna e Amedeo Pomilio. Lacrime di gioia spuntano dal viso del presidente FIN Sardegna Danilo Russu che con questa gran parata di campioni ha fatto breccia nel cuore dei suoi concittadini: “Sono emozionato per la loro risposta – dice – il tifo è aumentato rispetto a ieri, li ho visti più appassionati; per l’incontro con la Serbia rischiamo di lasciare qualcuno fuori perché le richieste aumentano a dismisura, credo che non si dimenticheranno facilmente della pallanuoto”.

  Incitamenti, urla e applausi hanno fatto da contorno ad un match che nella fase centrale sembrava compromesso. Ma dopo aver recuperato un doppio svantaggio, Andrea Fondelli impacchetta il gol vittoria, prima di un assedio croato risultato infruttuoso. Il selezionatore azzurro continua a non essere soddisfatto del rendimento complessivo ma a tre settimane dall’Europeo tutto è riparabile. Rimane ben scolpito nella mente degli spettatori il forcing prodotto nel quarto tempo. Le prossime sedute preparatorie è presumibile che siano focalizzate in primo luogo sulle condotte degli arbitri, sempre più col braccino corto nel concedere le superiorità numeriche e poi nel perfezionamento dei passaggi: ne sono stati sprecati tantissimi per un’inspiegabile frenesia nel volersi disfare della palla. Dosi massicce di incoraggiamenti giungono copiose anche da una tribuna d’onore visibilmente più coinvolta. L’assessora allo Sport della municipalità sassarese, Rosanna Arru, ha fatto morire d’invidia gli amanti più veraci della disciplina per quella calottina tricolore ricevuta in dono dallo staff azzurro. Domani l’incontro che chiude il sipario alla Waterpolo Sardinia Cup comincerà alle 17:30, di seguito Croazia-Grecia, dopodiché si potrà dare sfogo alle crisi nostalgiche.

Cronaca

La polizza che non c'è - Due campani truffano una donna di San Sperate
  Ieri a San Sperate, a conclusione di alcune indagini scaturite dalla denuncia querela presentata da un quarantottenne del luogo, impiegato, incensurato, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari, per truffa aggravata, una ventottenne napoletana nota alle forze dell'ordine e un suo concit...

UIL FPL: Fulvia Murru eletta nella segreteria nazionale
  La segretaria generale della Uil Fpl Sardegna Fulvia Murru farà parte della nuova segreteria nazionale della Uil Fpl. L’elezione è avvenuta durante il VI Congresso Nazionale che si è concluso oggi al Tanka Village di Villasimius. La Uil Fpl rappresenta oltre 150.000 lavoratrici e lavoratori della Sanità, delle Funzioni Locali e del Terzo Set...

Delegazione tunisina in Sardegna per progetto di cooperazione internazionale
  Ghomrassen Governatorato di Tataouine e Matmata Governatorato di Gabes. La visita ha come obiettivo quello di consolidare il rapporto di cooperazione internazionale avviato tra Sardegna e Tunisia e le varie istituzioni coinvolte per l’emancipazione delle donne e l’uguaglianza di genere. La delegazione, composta da Olfa Guedidi Sindaca di...

Alghero: Scontro all’incrocio fra tre auto: tre persone ferite
Tre persone sono rimaste ferite in un incidente stradale avvenuto nella mattinata di oggi, venerdì 30 settembre, all'incrocio tra via Leonardo Da Vinci e via Carrabuffas, ad Alghero. Per cause da accertare, tre autovetture si sono scontrate. La squadra dei vigili del fuoco ha provveduto a mettere in sicurezza le vetture coinvolte, mentre il personale del 118 ha soccorso le tre persone ferite. Sul posto presente la polizia locale. Il traffico ha subito rallentamenti.

Piu (Progressisti): “A Sassari ore di assistenza disabili a scuola insufficienti"
  “Le ore di assistenza, nelle scuole del primo ciclo di istruzione, di educatori e oss non sono sufficienti – segnala Antonio Piu, consigliere regionale dei Progressisti – il comune non può rimbalzare le responsabilità alla Regione. Ricevo diverse segnalazioni di genitori e assistenti che mi dicono che, nonostante l’anno scolastico sia inizia...