Un battito per la vita: dramma e salvezza al porto di Alghero

  Alghero, 16 giugno 2024 – Era una mattina come tante altre al porto di Alghero. Il sole stava iniziando a scaldare l'aria, mentre i pescatori preparavano le reti e i turisti curiosi esploravano i dintorni. Ma all’improvviso, l’ordinario si è trasformato in straordinario, e un giovane ha lottato contro il tempo, il destino appeso a un filo sottile come un battito. Accade tutto in un istante. 

  Un ragazzo si porta la mano al petto, il viso contorto dal dolore. E poi crolla, il corpo che si abbandona al suolo come un sacco vuoto. La gente intorno si blocca, paralizzata dall'incertezza e dalla paura. Ma tra di loro, una figura si muove con la rapidità di un fulmine: un’operatrice della BLSD Academy. Non c'è spazio per il panico, solo per l'azione. 

  Con la determinazione di chi sa che ogni secondo è prezioso, l'operatrice si getta sul giovane, iniziando immediatamente le manovre di primo soccorso. Le sue mani, addestrate e sicure, eseguono un balletto di vita e morte. Non c'è tempo per il dubbio, solo per la precisione. Il ragazzo rimane cosciente, o almeno semi-cosciente. 

  Respira ancora, e questo è tutto ciò che conta. L'ambulanza del 118 arriva, ma è chiaro che senza quell'intervento immediato, la storia avrebbe potuto avere un epilogo ben diverso. Questa vicenda ci obbliga a riflettere. Quanto siamo davvero preparati per affrontare un'emergenza? Nei pressi del luogo dell'incidente, vicino ai bagni pubblici del porto, come in molte altre aree strategiche della città, è installato un defibrillatore semiautomatico.

  Un dispositivo che può significare la differenza tra la vita e la morte, se solo siamo pronti ad usarlo. La realtà è che questi strumenti, insieme alla formazione di base in primo soccorso, dovrebbero essere parte integrante del nostro quotidiano. Non possiamo permetterci di ignorare la loro importanza. Ogni minuto che passa senza intervento può essere fatale. 

  Il giovane, del cui stato attuale non si hanno ancora notizie certe, ci ha offerto, suo malgrado, una lezione preziosa. Dobbiamo essere pronti, dobbiamo essere preparati. Perché la vita è imprevedibile e, quando meno ce lo aspettiamo, può metterci alla prova. Oggi, al porto di Alghero, un cuore ha ripreso a battere grazie alla prontezza di un'eroina silenziosa. Non lasciamo che il suo coraggio sia vano. Facciamo tesoro di questa esperienza, rendiamo la nostra comunità più sicura, più preparata. La prossima vita salvata potrebbe essere la nostra.

Attualità

Parcheggio spericolato ad Alghero: Un SUV tra Le mura antiche
  Alghero, Bastioni Marco Polo, nei pressi della Torre di San Giacomo, detta dei Cani. Un caldo afoso, una vacanza rilassante e Google Maps: cosa potrebbe andare storto? Ebbene, la risposta arriva sotto forma di un SUV bianco, immortalato in una posizione tanto precaria quanto inusuale, incagliato sulle storiche mura della città.

L'osservatorio di Guerrini: L'indipendentismo in Sardegna
  L'indipendentismo. In Sardegna. È nel seno di una sparuta compagnia di sventura. Politici, politicanti e rivoluzionari parolai. L'indipendenza è un target che si tira fuori per fare intendere, anche a chi non gliene importa nulla, che chi la propone è un duro. Ma in realtà è solo un burattino. Che usa quel termine con la consapevolezza che è...

Continuità territoriale e la Sardegna: una questione politica e sociale
  L'annosa questione della continuità territoriale in Sardegna, e in particolare per lo scalo di Alghero, è tornata prepotentemente alla ribalta. Il recente bando indetto dalla Regione Sardegna ha sollevato preoccupazioni tra i residenti del nord-ovest dell'isola e tra i rappresentanti politici locali. Mimmo Pirisi, presidente del Consiglio Co...

L'osservatorio di Guerrini: I centri commerciali Auchan in Sardegna
I centri commerciali Auchan. In Sardegna. Sono passati di mano. Da tempo. E per qualcuno è stato l'inizio della fine. Come accade per il Marconi, tra Cagliari e Pirri. Un gioiello. Con 45 negozi, un supermercato, la bellezza di 1600 posti auto. Un motore economico e commerciale molto importante. I negozi sono spariti uno dietro l'altro. Anche il su...

Tutto pronto per il Grand Prix Corallo 2024
  Dopo la pausa di un anno, ritorna il Grand Prix Corallo, giunto alla ventunesima edizione, organizzato dalla Asd Valverde del presidente Costantino Marcias. Domani, sabato 13 luglio, con inizio alle ore 21, nell'arena di Lo Quarter nel centro storico di Alghero, saranno consegnati i premi a personaggi popolari della televisione, del cinema, ...

L'osservatorio di Guerrini: L'abuso d'ufficio cancellato
L'abuso d'ufficio. È stato cancellato ieri sera dal codice penale. Con il voto conclusivo della Camera sulla riforma della Giustizia voluta dal ministro Nordio. E una autentica mazzata per la lotta contro la corruzione. Perché, come ben sanno i pm, l'abuso d'ufficio è sovente la chiave, nelle pubbliche amministrazioni, per scardinare filosofie corr...