Giunta Regionale: Deliberazioni in vista, ma sorge l'inquietudine

  Oggi si è riunita in Consiglio regionale la giunta regionale, presieduta da Alessandra Todde. Di seguito, alcuni dei provvedimenti approvati. Su proposta della presidente, è stato nominato, in via transitoria, il funzionario regionale Alessandro Inghilleri, responsabile della protezione dei dati (RPD) fino alla conclusione delle procedure per l'individuazione del nuovo responsabile, e comunque non oltre il 31 luglio 2024. Un passo che riflette l'adeguamento alle normative europee sulla protezione dei dati, ma che solleva interrogativi sull'effettiva tempistica e sui criteri di scelta. Sempre su proposta della presidente, è stata deliberata l'integrazione degli indirizzi operativi per le attività preparatorie e per lo svolgimento delle sedute della giunta regionale, con la creazione della "pre giunta". 

  Una mossa che potrebbe indicare una maggiore centralizzazione decisionale e solleva dubbi sulla trasparenza e sulla partecipazione dei vari attori istituzionali. Su proposta dell’assessore dell’igiene e sanità e dell’assistenza sociale, Armando Bartolazzi, è stata annullata una delibera riguardante la realizzazione di nuovi presidi ospedalieri, una decisione che solleva preoccupazioni sul futuro delle strutture sanitarie regionali e sull'efficacia della programmazione in materia di salute pubblica. Su proposta dell’assessora della difesa dell’ambiente, Rosanna Laconi, è stata approvata una variazione di bilancio relativa all’adattamento ai cambiamenti climatici e alla gestione dei rischi connessi alle variazioni climatiche, incluso il finanziamento del noleggio di un elicottero per la lotta agli incendi boschivi.

  Una mossa che solleva interrogativi sull'efficacia delle politiche ambientali regionali e sulle risorse destinate alla prevenzione dei disastri naturali. Le delibere approvate sollevano interrogativi sulle scelte strategiche della giunta regionale, ponendo in discussione l'efficacia delle politiche pubbliche regionali e suscitando un senso di inquietudine tra i cittadini sardi.

Politica

Alghero, fallimento del sindaco: il centrodestra è pronto a governare
  Chiarezza è fatta, ma dopo mesi di poco dignitosi tentativi di spaccare la coalizione di centrodestra messi in atto dal sindaco. Adesso le operazioni di dannosa e confusa prestidigitazione politica sono miseramente fallite. Da oggi, come nella celebre fiaba dello scrittore danese Hans Christian Andersen, il re è nudo! 

Fratelli d'Italia Alghero prende le distanze dal sindaco Mario Conoci
  Il coordinatore cittadino di Alghero di Fratelli d’Italia Marco Di Gangi, insieme al coordinatore provinciale Onorevole Barbara Polo intervengono con la presente nota per chiarire la natura dei rapporti del partito con l’attuale sindaco di Alghero Mario Conoci. “Da parte di numerosi iscritti, alcuni dei quali candidati alle prossime elez...

Alghero: La politica del Palatenda e le contraddizioni di Daga
  La politica in Italia non smette mai di sorprenderci, ma a volte riesce a farlo in modo talmente bizzarro da sembrare impossibile. Ecco il caso della campagna elettorale del centrodestra ad Alghero, che punta sullo straordinario progetto di un palatenda per eventi.  Quando l’ho sentito per la prima volta, ho pensato ...

Alghero: La campagna elettorale tra schiaffi, pugni e alghe
  Una campagna elettorale da schiaffi. Il Vate Riformatore dice la sua: "La città ha bisogno di tutto". TheBest si risente e dice: "Bla bla bla, non lo puoi dire solo tu, lasciane un po' anche a noi".   I piccoli balilla fanno inferocire l'orizzonte e la sua truppa: "non dateci dei profughi, dei transfughi, dei gr...

Cagliari: Andiamo oltre. Città futura. Idee e progetti per un nuovo inizio
  Massimo Zedda, candidato sindaco del campo largo alle prossime comunali, ha presentato questa mattina il progetto "Andiamo oltre" per una Cagliari sostenibile del futuro, con idee e bozze preparatorie del piano urbanistico comunale. La bozza del piano urbanistico comunale presenta diverse novità, tra cui numerosi percorsi navigabili e cic...

Patto per Alghero, la città mai più in questo stato!
  Non si era mai vista Alghero in questo stato di degrado. La città, all’avvio della stagione turistica, è sporca e trascurata. Le spiagge non sono pulite, le strade non vengono spazzate, i cestini non vengono svuotati e interi quartieri sono dimenticati. Esattamente l'opposto del modello che Patto per Alghero vuole per la città. Purtroppo ...