Yacht sugli scogli a largo di Porto Cervo, deceduto l’armatore

Nella serata di ieri 31 luglio, alle ore 20:50, la Sala operativa della Capitaneria di porto di Olbia ha ricevuto una chiamata di MAYDAY da parte dell’imbarcazione denominata “AMORE” di bandiera italiana (iscritta a Monfalcone) la quale, con 7 (sette) persone a bordo, imbarcava acqua dopo aver urtato gli scogli nei pressi dell’isolotto “LI NIBANI” nei pressi di Porto Cervo, riportando ingenti danni tali da comprometterne il galleggiamento. Il Comandante dell’unità richiedeva immediata assistenza in relazione alla presenza di feriti a bordo ed a seguito di ingente imbarco di acqua. A prestare immediata assistenza, l’unità “SWEET DRAGON”, presente nei pressi del luogo del sinistro, la quale provvedeva al trasbordo dei feriti. Le operazioni di soccorso sono state coordinate dalla sala operativa della Direzione Marittima del Nord Sardegna, al Comando del Capitano di Vascello C.V. (CP) Giovanni CANU la quale, oltre ad ordinare l’immediato intervento dell’unità “SWEET DRAGON”, disponeva l’invio in zona delle MM/VV (CP) 894 da Olbia e 306 da La Maddalena, coordinando altresì l’intervento del 118. A nulla sono serviti i tentativi di rianimare l’armatore sessantatreenne di nazionalità britannica, soccorso in stato di incoscienza da un’unità di bandiera maltese presente in zona, per il quale sono incorso di accertamento le cause del decesso. Delle altre persone a bordo, quattro sono state trasportate presso l’ospedale di Olbia, delle quali due ricoverate con codice rosso e due con codice giallo. Sulla dinamica dell’incidente sta indagando la Procura di Tempio Pausania, la quale ha disposto il sequestro del M/Y AMORE, nel frattempo rimorchiato presso il porto di Porto Cervo, anche al fine di scongiurare il possibile affondamento dell’unità con le ricadute di natura ambientali. Da accertare se, tra le cause dell’impatto, abbia influito la velocità ed il tentativo di evitare altre unità presenti in zona.

Cronaca

Mattarella ad Alghero: "Difficile non tornare"
  “Difficile non tornare ad Alghero”, sono le prime parole del Capo dello Stato Sergio Mattarella che arriva nella Riviera del Corallo per il periodo delle ferie estive. Un ritorno gradito, sottolineato dal “bentornato in città” del Sindaco di Alghero Mario Conoci al quale Sergio Mattarella ha risposto con ulteriore segno di affetto e di gradi...

Bentornato presidente - Mattarella ritorna ad Alghero per le vacanze estive
Il Capo dello Stato è atterrato nello scalo militare dell'aeroporto di Alghero da dove raggiungerà la residenza che lo ospiterà per una sua breve vacanza, si parla di una decina di giorni, che è la residenza dell'Aeronautica Militare a Porto Conte. Location storica per l'Arma Azzurra che ai tempi del secondo conflitto mondiale veniva utilizzata qua...

Pnrr: Mura (Pd), risorse a scuola Sardegna da Governo affondato da Lega
  “Spudorata e bugiarda la corsa della Lega sarda a mettere il cappello sui soldi del Pnrr per le scuole dell'Isola: quelle risorse arrivano grazie al Governo che Salvini ha affondato in Parlamento. Il segretario della Lega ripete e si appropria di quanto ha già spiegato il ministro Bianchi sul Piano scuola 4.0, invece di riconoscere il lavoro...

Italia in corsa per la vittoria finale a Sassari
  Mentre l’astro luminoso elargisce gli ultimi raggi prima di essere annientato dall’orizzonte, Lu Fangazzu si tira a lucido per il settimo giorno consecutivo di Sardinia Cup. Nell’ora più attesa, quando i fusti nostrani cominciano ad ammiccare con il cloro, la forte commistione di amorosi sensi con tutte quelle facce festanti a pochi passi, f...

Cagliari: Furto da Maury's finito male
  Ieri a Cagliari, i carabinieri della Stazione di Pirri, al termine di un intervento su strada e dei successivi accertamenti, hanno tratto in arresto per i reati di furto aggravato e violazione degli obblighi inerenti alla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza, con obbligo di soggiorno, un 34enne di Selargius, disoccupato con precedenti...